Menu
Cerca
Fenomeno social

Da disoccupato a re di TikTok: a Khaby, 21 anni, il like di Marck Zuckerberg

Grazie ai suoi video ironici, ora ha 65 milioni di follower, addirittura più del fondatore di Facebook.

Glocal news 23 Maggio 2021 ore 00:01

Una bellissima storia di riscatto che arriva dalla provincia. Come racconta Prima Chivasso, è quella del 21enne Khabane Lame, detto Khaby, che grazie alla sua ironia e al suo ingegno è diventato il re di TikTok.

Il suo è l'account più seguito in Italia: fra TikTok e Instagram ha 65 milioni di follower, addirittura più del fondatore di Facebook Mark Zuckerberg, che infatti, gli ha fatto i complimenti!

E nell'ultimo video, il giovane rimasto disoccupato e reinventatosi ironico autore sul famoso social cinese amato dai teenager, è stato affiancato niente meno che da Alex Del Piero.

Da disoccupato a re di TikTok

Poteva essere l'inizio della fine, quando a causa della pandemia il giovane chivassese, arrivato in Italia con la famiglia ad un anno, ha perso il lavoro. Ma Khaby no, non si è perso d'animo e ha attinto alla sua positività, costruendo un successo senza precedenti in Italia sul social più amato dai giovani.


Ed è grazie a questa storia che il territorio trova il migliore dei riscatti,  dopo la ribalta nazionale conquistata dalla "leonessa di Chivasso" che ha dato (brutto) spettacolo a "Le Iene" negando la pandemia e parlando del grande complotto del Covid (a denunciare i negazionisti di Chivasso, che consumavano anche "aperitivi disobbedienti" era stato anche un nostro giornalista di Prima Chivasso, che per questo aveva subito un'aggressione).

Fortunatamente, invece, quella di Khabane è tutta un'altra storia. Il giovane è infatti riuscito a fare sorridere le persone in un momento storico in cui la pandemia ci ha annichilito e a lui ha portato via anche lo stipendio. Ma si è rimboccato le maniche e si è costruito un'alternativa... e che alternativa! Lui che vive nelle case popolari ed è lontano anni luci dallo scintillio che fa da sfondo alle storie del rampollo Gianluca Vacchi o alle riprese milanesi, in pieno mood City Life, dei Ferragnez. Ed esattamente come loro è una persona che ha intuito il potenziale del web ed è riuscito, puntandoci, a dare una svolta alla propria vita.

L'incredibile scalata di Khaby

Parlare con lui è diventata un’impresa: il suo manager riferisce di continue richieste di interviste da parte delle più importanti testate nazionali e non, attratte da un successo che non vuole rallentare. Eppure, quando ci si riesce, si finisce a parlare con un ragazzo semplice e coi piedi per terra:

"Il successo? E’ arrivato completamente inaspettato, tanto più se si pensa che mi sono iscritto su TikTok un anno fa, in piena pandemia, per reagire alla noia della quarantena. Essere il primo in Italia è bello: punto a crescere ancora ma il vero obiettivo è continuare a far ridere le persone come ho sempre fatto sin dall’inizio, nonostante i followers crescano di ora in ora io mi comporto come se ne avessi sempre mille".

Il segreto del suo successo

Impossibile non chiedere il segreto di un tale successo, ma anche qui la risposta è quella più immediata: "Sarà il mio sorriso", commenta ridendo. La verità è che Khaby, come è noto sui social, ha saputo superare tutte le barriere e arrivare dritto alla semplicità di ognuno riuscendo, senza proferire parola, a comunicare e a convincere le persone di tutto il mondo col solo linguaggio del corpo. I suoi video, gli stitch, sono semplici espressioni di reazione ad altri video che innescano in chiunque lo stesso pensiero: l’idea geniale di Khaby è stata registrarla e pubblicarla. Impossibile a quel punto non guadagnarsi la simpatia, la risata e il "segui2 degli spettatori. Con dei numeri sempre in crescita e primo in Italia, Khaby può tranquillamente puntare ad entrare nella top list mondiale dei TikTokers.

E ORA NON RTESTA CHE VEDERE LA COMPILATION DEI SUOI VIDEO PIU' SIMPATICI SU TIKTOK:

 

LEGGI ANCHE: Il chivassese Khaby è il TikToker più seguito d’Italia

Necrologie