Menu
Cerca
coop lombardia

Dona la spesa Coop, vince la solidarietà

Più di 60 tonnellate di cibo raccolte con l'iniziativa benefica, l'equivalente di 120mila pasti

Dona la spesa Coop, vince la solidarietà
Glocal news 11 Dicembre 2020 ore 11:50

Si è svolta il 5 dicembre la nuova edizione del Dona la spesa, di Coop, che ancora una volta ha dimostrato la solidarietà di soci e clienti Coop.

Dona la Spesa

È la raccolta solidale di Coop che permette ogni anno di donare beni di prima necessità per supportare le realtà che si adoperano ogni giorno nel sostegno alle categorie più fragili. In questi anni ha permesso solo in Lombardia di donare quasi 400 tonnellate di beni di prima necessità alle Onlus con cui Coop collabora per i suoi progetti. “Dona la spesa” è una campagna di Coop Lombardia in collaborazione con decine di associazioni a scopo benefico in tutta Italia per dare vita a una solidarietà a km zero.

I risultati dell’ultima edizione

La generosità dei soci e dei clienti Coop quest’anno ha superato ogni record. L’iniziativa in tutti i negozi della rete di vendita ha permesso di raccogliere oltre 60 tonnellate di prodotti alimentari. Equivalenti a 120mila pasti. Incrementando nettamente i numeri dell’edizione di ottobre, pari a 59 tonnellate. Un risultato che mostra la vocazione alla solidarietà delle persone in un momento così complesso per il paese

I ringraziamenti del Vicepresidente

Alla luce del nuovo successo dell’iniziativa cardine di “Partecipa Coop” il Vicepresidente Alfredo De Bellis ha espresso i suoi ringraziamenti.

“Un grazie di cuore a tutti i soci e clienti di Coop Lombardia che hanno contribuito a raggiungere questo importante successo. Nella sola giornata del 5 dicembre, sono state raccolte oltre 60 tonnellate di generi alimentari di prima necessità ed anche prodotti per l’igiene personale. Questi numeri sono la dimostrazione che prevale il buon senso e i valori umani e sociali che oggi purtroppo vengono, talvolta, offuscati e strumentalizzati. Un particolare ringraziamento va espresso a tutti gli operatori sanitari dei Comitati Locali della Corse Rossa Italiana che hanno collaborato a raggiungere questi numeri”.

Necrologie