Menu
Cerca
Eroi in corsia

“Ogni vita conta”, il video omaggio ai medici impegnati nella lotta al Covid

L'iniziativa della sezione vicentina della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri.

“Ogni vita conta”, il video omaggio ai medici impegnati nella lotta al Covid
Glocal news 03 Gennaio 2021 ore 11:59

Immagini e parole che fanno emozionare quelle scelte dall’ordine dei medici (e realizzate dalla sezione provinciale Fnomceo di Vicenza) per omaggiare gli eroi in corsia, il personale sanitario impegnato nella lotta contro il Covid-19.

“Ogni vita conta”, il video omaggio per gli eroi in corsia

Si guarda sempre i fenomeni dal proprio punto di vista. Ogni lavoratore, infatti, in merito alla pandemia, spesso osserva quello che non può fare a causa delle norme di contenimento del contagio. Le mamme e i papà, poi, osservano le criticità della didattica a distanza. I bambini e i ragazzi soffrono per l’impossibilità di esprimere la loro gioia di vivere attraverso gesti naturali come gli abbracci. E questo solo per fare qualche esempio.

Ma c’è tutto un mondo che spesso non viene raccontato. O meglio, forse, il tempo dedicato ad alcune categorie, oggettivamente, non è misurato all’impegno e alla devozione impiegati. Parliamo degli eroi in corsia, dei medici e degli infermieri, di tutto quel personale sanitario che sta lottando, ormai da quasi un anno, contro il nemico invisibile del Covid-19.

Un universo composto da professionisti, certo, ma anche da uomini e donne che hanno famiglie, affetti, storie, volti. E allora per dare un segnale di vicinanza, ma anche per rendere omaggio a questi grandi eroi del 2020, la sezione vicentina della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri ha condiviso un emozionante video. Un cortometraggio potente, che unisce immagini intense e parole ricche di emozioni. Emozioni, lo ricordiamo, difficili da raccontare e da tradurre.

“Un giorno il mondo si è fermato, ed è stato incredibile. Pensi di andare a curare dei malati e all’improvviso sei sulla Luna, con lo scafandro, la tuta, a combattere un alieno, un virus.

E sulla Luna è l’aria che manca, ai malati che hanno negli occhi la paura di morire, ma anche a te, che vorresti strapparti di dosso tutto e scappare via. E invece stai lì, notte e giorno, a cercare di salvare più vite che puoi.

Quanti ne abbiamo persi, e quanti colleghi che non si sono mai tirati indietro. Ma abbiamo anche salvato tante vite, ed è stata una gioia immensa. Siamo medici, lo abbiamo giurato, vogliamo salvare ogni vita, perché ogni vita conta. Ed è questo che continueremo a fare”.

NON PERDERTI NEPPURE: La lettera di auguri del personale sanitario ai pazienti ricoverati nel reparto Covid a Villa Fiorita

Necrologie