Glocal news
Grande mistero

Saman Abbas, Silvana Covili o Alessandro Venturelli: sono di uno di loro le ossa ritrovate a Torre Maina?

Un ritrovamento di resti umani davvero inquietante che però potrebbe risolvere uno dei tre casi di persone scomparse nell'ultimo periodo.

Saman Abbas, Silvana Covili o Alessandro Venturelli: sono di uno di loro le ossa ritrovate a Torre Maina?
Glocal news 04 Aprile 2022 ore 16:47

Al momento aleggia solo grande mistero sull'inquietante ritrovamento di resti umani avvenuto a Torre Maina (Modena) dove, sulle rive del fiume Tiepido, sono state rinvenute ossa umane nascoste all'interno di un sacco. A farne la drammatica scoperta un passante che transitava in quel luogo insieme al suo cane. Da quel momento sono scattate le indagini delle forze dell'Ordine: le analisi da parte della Medicina Legale sulle ossa saranno fondamentali per cercare di risalire all'identità della vittima e a quella del presunto assassino. L'identificazione potrebbe essere utile per risolvere uno dei tre casi di persone scomparse nell'ultimo periodo, da quello più mediatico di Saman Abbas, a quelli della 79enne Silvana Covili e del 21enne Alessandro Venturelli.

Grande mistero sulle ossa ritrovate in un sacco a Torre Maina

Dopo il tragico caso di Bormio, dove i resti del corpo dell'attrice hard Carol Maltesi sono stati trovati all'interno di un sacco nero, una vicenda dalle dinamiche molto simili si è verificata anche nel Modenese. Come raccontato da Prima Modena, un sacco con all'interno ossa umane è stato rinvenuto a Torre Maina sulle rive del fiume Tiepido. La drammatica scoperta è stata fatta da un passante insieme al suo cane.

IL LUOGO DEL RITROVAMENTO:


Sul posto sono subito intervenute le forze dell'Ordine insieme ai Ris di Parma. Nel frattempo la Medicina Legale sta lavorando sui resti per cercare di risalire all'identità della vittima. Sul caso è intervenuto anche il sindaco di Maranello, Luigi Zironi:

"L’Amministrazione comunale resterà a disposizione delle forze dell’ordine nel caso avessero bisogno di un supporto. È un ritrovamento inquietante, speriamo dunque che sia fatta piena luce sulla vicenda nel più breve tempo possibile".

Le analisi sulle ossa saranno fondamentali per arrivare ad una identificazione partendo, ovviamente, dalle persone scomparse negli ultimi mesi. Tra quest'ultime ci sono Saman Abbas, Silvana Covili e Alessandro Venturelli.

Mistero sul caso Saman Abbas

Sul drammatico ritrovamento di ossa umane a Torre Maina (Modena) sono intervenuti anche i Carabinieri di Reggio Emilia che, sui casi di persone scomparse, stanno indagando alla vicenda mediatica di Saman Abbas, la ragazza pakistana di 18 anni sparita a Novellara il 30 aprile 2021.

In passato la giovane aveva denunciato gli uomini della sua famiglia, il cugino e lo zio, che volevano forzarla ad un matrimonio combinato con un parente, per questo era stata affidata ad una comunità, da cui era uscita una volta diventata maggiorenne. I due uomini, recentemente arrestati e interrogati, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

Sul caso, tuttavia, potrà fare più chiarezza Nomanhulaq Nomanhulaq, il cugino 35enne di Saman Abbas, che sarebbe coinvolto, secondo gli inquirenti, nell'omicidio della giovane di Reggio Emilia. L'uomo, lo scorso 22 marzo 2022, è stato portato in Italia in aereo tramite un volo che è atterrato all'aeroporto di Bologna. Il 35enne era stato arrestato in Spagna a Barcellona lo scorso 14 febbraio con l'accusa di omicidio ed è stato estradato in Italia. Il cugino della ragazza scomparsa dovrà rispondere delle accuse di sequestro, omicidio e occultamento di cadavere. In carcere anche l'altro cugino di Saman Ikram Ijaz e lo zio Danish Hasnain, ritenuto, quest'ultimo, l'esecutore materiale dell'omicidio della giovane.

LEGGI ANCHE: L'agghiacciante video che incastra gli assassini di Saman Abbas

La storia di Silvana Covili

Tra queste ricordiamo Silvana Covili, la 79enne scomparsa misteriosamente dalla sua abitazione a Pavullo il 19 novembre scorso; a nulla sono servite le indagini condotte nell'intero comune anche con i cani molecolari, che non hanno trovato alcuna pista utile alle indagini. Dalle ricostruzioni, basate sulle testimonianze dei familiari, la donna sarebbe uscita a piedi per recarsi dal parrucchiere. La vicenda resta avvolta nel mistero, dal momento che a quanto pare non aveva fissato alcun appuntamento.

Alessandro Venturelli e la truffa ai danni della madre

Tra i nomi c'è anche quello di Alessandro Venturelli, il giovane di 21 anni scomparso a Sassuolo il 5 dicembre 2020 dalla sua abitazione. Una bruttissima vicenda ha riguardato di recente la madre del 21enne: come raccontato da Prima Modena, Roberta Carassai, la mamma del giovane scomparso da Sassuolo nel dicembre 2020, è rimasta vittima di una truffa perché qualcuno a lei vicino le aveva riferito che il figlio era prigioniero dei narcos messicani e che lei avrebbe potuto vederlo attraverso una videochiamata. Il tutto dietro un compenso di 500 euro da versare tramite bonifico.

Dopo che la mamma aveva pagato sarebbe poi arrivata una nuova richiesta, si trattava di effettuare direttamente un Money Transfer verso l'estero per dimostrare in modo istantaneo il versamento del denaro. A questo punto la signora Venturelli ha denunciato tutto alla polizia.

LEGGI ANCHE:

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie