Glocal news
Storia incredibile

Ruba un aereo e scappa in Francia: arrestato... in cielo

Le condizioni meteo al momento del furto e del decollo non erano nemmeno buone. Indagini in corso su un episodio da film d'azione.

Ruba un aereo e scappa in Francia: arrestato... in cielo
Glocal news 02 Aprile 2022 ore 10:11

Se non fosse assurdamente vero potrebbe sembrare una barzelletta o al massimo la scena di un film di azione: ha rubato un aereo in Piemonte, ma è stato fermato in Francia dall’Aeronautica militare. La conclusione dell'incredibile vicenda? Dopo essere stato "fermato", è stato arrestato.

Una vicenda incredibile: ruba un'aereo e scappa

Come detto, se non fosse tutto tremendamente vero, ci sarebbe da non crederci.

Come raccontato da Prima Alessandria, un uomo di 33 anni, diretto nel sud della Francia, è stato arrestato dopo aver rubato un aereo, un Cessna 172, dal piccolo aeroporto Mossì a Novi Ligure, nell'Alessandrino.

Il fatto è accaduto nella mattinata di giovedì 31 marzo 2022, e ancor più incredibilmente le condizioni meteo non erano nemmeno buone dopo le perturbazioni che in questi ultimi due giorni stanno interessando il nostro Paese e in particolare il nord Italia dove peraltro in alcune Regioni non pioveva da 100 giorni.

Colpo gobbo in aeroporto all'alba, via con l'aereo

Il decollo fuori programma, ma non certo improvvisato dal momento che il 33enne è partito in condizioni non ottimali ed è poi risultato essere un esperto di volo, è avvenuto alle 6.55.

Nonostante il clima non fosse favorevole, il pilota ha ignorato completamente la questione meteo e si è spostato verso Albenga, nel Savonese, per poi dirigersi verso la Francia passando su Cannes.

Il furto e... l'arresto in cielo

Come in un film d'azione, l'uomo di fatto è stato arrestato in cielo. Poco dopo essere partito è stato subito intercettato  dall'Aeronautica militare transalpina  che lo ha costretto ad atterrare all'aerodromo Aix-Les-Milles, vicino ad Aix-en-Provence.

Una volta atterrato il pilota, un cittadino sloveno, è stato arrestato e sono subito partite le indagini sia in Italia sia in Francia.

Al momento non è chiaro il perché il 33enne avesse intenzione di andare nel Sud dello Stato francese e il perché abbia rubato un aereo per questo suo spostamento.

Se per un suo trasferimento personale "in incognito" o forse per rivendere il Cessna a qualche collezionista nel giro del mercato nero...

L'unica certezza è che il pilota ha consegnato ai militari francesi una lettera, scritta in inglese, ma i Carabinieri di Novi Ligure non sono stati portati a conoscenza del suo contenuto. L'aereo è sotto sequestro.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie