Altro

Domani a Brenna con Mattarella anche Roberto Maroni

Chi era Francesco Casati, dai gruppi parlamentari agli incarichi per la Repubblica Italiana.

Domani a Brenna con Mattarella anche Roberto Maroni
Altro Canturino, 10 Dicembre 2017 ore 11:04

Domani a Brenna con Mattarella anche Roberto Maroni

Domani a Brenna con Mattarella anche Roberto Maroni

Il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni parteciperà domani, lunedì 11 dicembre, alla commemorazione dell'Onorevole Francesco Casati a Brenna (Como). Sarà presente il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Il convegno

L’arrivo del Presidente Mattarella nel Comune della Brianza comasca è previsto per le 17 alla palestra comunale di Brenna, dove si terrà un convegno dedicato alla figura di Francesco Casati, deputato della Democrazia Cristiana per quattro legislature, scomparso l’11 dicembre del 1992 a soli 53 anni.

Il programma

In occasione del 25° anniversario della sua morte, il Presidente Mattarella interverrà per ricordare la figura di Casati a cui era legato da grande e profonda amicizia: ad accogliere il Presidente della Repubblica e a cantare l’Inno di Mameli in suo onore, saranno i bambini della scuola primaria del paese intitolata a Casati. Il Presidente Mattarella prenderà la parola subito dopo i saluti delle autorità locali, per poi lasciare Brenna intorno alle ore 18.

Francesco Casati

Nato a Brenna (Como, Lombardia) il 7 maggio 1939 , è deceduto il 11 dicembre 1992 . Laurea in lettere; insegnante. Ricopre vari incarichi parlamentari (gruppo politico Democrazia Cristiana) nella VIII Legislatura della Repubblica italiana è Vicepresidente dal 16 luglio 1981 al 11 luglio 1983 della VIII Commissione (istruzione e belle arti). Nella  IX Legislatura della Repubblica italiana è Presidente dal 11 agosto 1983 al 24 settembre 1985 e Presidente dal 26 settembre 1985 al 1 luglio 1987  della VIII Commissione (istruzione e belle arti).

I suoi incarichi parlamentari

Nella IX Legislatura della Repubblica italiana fa parte anche del Comitato di vigilanza sui servizi di documentazione, Membro dal 12 luglio 1983 al 1 luglio 1987. Ed è presidente della VIII Commissione (istruzione e belle arti) dal 11 agosto 1983 al 24 settembre 1985 e dal 26 settembre 1985 al 1 luglio 1987.
Nella  X Legislatura della Repubblica italiana per la VII Commissione (cultura, scienza e istruzione) è membro dal 4 agosto 1987 al 22 aprile 1992 e per la Commissione speciale per le politiche comunitarie è membro dal 10 ottobre 1990 al 22 aprile 1992.

I disegni di legge

Presenta 537 disegni di legge, di 50 ne è primo firmatario. I suoi interventi in Parlamento sono 271, 313 gli atti di indirizzo e controllo. Entra nel gruppo parlamentare della Democrazia Cristiana nel 1976, dove rimane fino al 1983. Nel 1987 figura tra le fila di Democratico Cristiano.

 

Necrologie