riorganizzazione

Emergenza Covid: arrivano altri posti letto al Sant’Anna e al Sant’Antonio Abate. Da Asst: “Situazione difficile”

Il direttore generale di Asst Lariana, Fabio Banfi: "La situazione è difficile". Riorganizzata anche l'attività ambulatoriale: saranno annullate delle visite.

Emergenza Covid: arrivano altri posti letto al Sant’Anna e al Sant’Antonio Abate. Da Asst: “Situazione difficile”
Como città, 13 Novembre 2020 ore 18:28

Prosegue al Sant’Anna e al Sant’Antonio Abate la riorganizzazione ospedaliera per liberare e riconvertire ulteriori aree di degenza per l’assistenza ai pazienti Covid.

Emergenza Covid: arrivano altri posti letto al Sant’Anna e al Sant’Antonio Abate

Come comunica Asst, a San Fermo sono stati liberati oggi 18 posti letto per i pazienti Covid nella Degenza Medica 1 e in via Domea ne sono stati dedicati 27 nel reparto Multidisciplinare. I pazienti ricoverati al Sant’Anna e al Sant’Antonio Abate, comprensivi di quelli in attesa di ricovero al Pronto Soccorso, sono 442, 349 dei quali a San Fermo, 69 a Cantù, 23 a Mariano Comense nella Degenza di transizione.

“Situazione difficile e lo sarà ancora di più”

“La situazione è difficile, complicata e si complicherà ancora di più, probabilmente, ma continuiamo a curare e ad accogliere i nostri pazienti“ osserva il direttore generale di Asst Lariana, Fabio Banfi. Nell’ambito del riassetto organizzativo, dalla prossima settimana è prevista l’apertura in via Napoleona di una Degenza di Comunità dove potranno essere accolti fino a venti malati ancora positivi ma stabilizzati e con un minimo livello di complessità. Sia il pronto Soccorso di San Fermo che quello di Cantù hanno visto e vedranno potenziato significativamente il personale a disposizione, personale recuperato attraverso la riorganizzazione in atto.

Riorganizzata anche l’attività ambulatoriale: saranno annullate delle visite

Visto l’aumento dei pazienti da ricoverare in ospedale e la necessità di aumentare il personale sanitario da dedicare alla loro cura, a partire da lunedì 16 novembre l’attività ambulatoriale di tutti i presidi di Asst Lariana sarà riorganizzata. I pazienti le cui visite saranno annullate riceveranno una comunicazione per telefono, via mail o tramite Sms; si chiede quindi di controllare i propri recapiti e di verificare la presenza di eventuali messaggi. In assenza di una comunicazione la visita è confermata.

“Asst Lariana continuerà a garantire le urgenze, indicate nell’impegnativa del medico di medicina generale/pediatra, con le lettere U (prestazione da effettuarsi entro 72 ore) e B (prestazione da effettuarsi entro 10 giorni). Per tali prescrizioni si dovrà fare riferimento solo ed esclusivamente alla mail urgenze@asst-lariana.it allegando l’immagine della ricetta elettronica, della tessera sanitaria (fronte e retro) e lasciando un recapito telefonico di riferimento dove essere contattati”, fa sapere l’azienda sanitaria.

Come riprenotare le visite

Tutte le visite annullate e non riprogrammate da Asst Lariana dovranno essere riprenotate direttamente dal cittadino attraverso le seguenti modalità: contattando il call center regionale (da lunedì a sabato, esclusi i giorni festivi, dalle 8 alle 20) contattando i numeri 800638638 (numero verde gratuito da rete fissa) o 02/999599 (da rete mobile; a pagamento al costo previsto dal proprio piano tariffario); on-line direttamente dal proprio Pc, smartphone o tablet, collegandosi al Portale di Regione Lombardia (Prenota Salute, sezione Prenota online), con la tessera sanitaria e l’impegnativa del medico (se ricetta rossa indicare il codice alfanumerico a sinistra del codice fiscale; se ricetta dematerializzata (promemoria bianco) indicare il numero di ricetta elettronica, riportato in alto a destra es. 030AO….); attraverso l’App Salutile di Regione Lombardia, disponibile per tutti i dispositivi e sistemi operativi iOS e Android e scaricabile gratuitamente.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia