Attualità
Sanità

42 tirocinanti del corso di Medicina Generale hanno discusso la tesi: nuove forze per la medicina del territorio

Conclusa la formazione per il triennio 2018-2021.

42 tirocinanti del corso di Medicina Generale hanno discusso la tesi: nuove forze per la medicina del territorio
Attualità Como città, 13 Aprile 2022 ore 16:59

"42 nuovi Medici di Medicina Generale è sicuramente un ottimo risultato per gli studenti in primis e anche per tutta la Comunità – commenta Giuseppe Catanoso Direttore Sanitario di ATS Insubria -. Alcune aree del territorio rimangono in sofferenza in quanto sono parecchi i pensionamenti, ma sapere che 29 di questi neo-laureati hanno già un contratto, 14 nel territorio di Varese e 8 in quello di Como, ci fa sicuramente ben sperare per i prossimi mesi, anche per altri servizi territoriali come quello della Continuità Assistenziale - ex Guardia Medica - che ha già in forze 13 di questi professionisti. Un sentito plauso ai neo-Medici di Medicina Generale formatisi nel periodo più complicato degli ultimi settant’anni e un sincero ringraziamento a chi ha favorito l'integrazione nelle ASST e con gli MMG già in servizio”.

42 tirocinanti del corso di Medicina Generale hanno discusso la tesi: nuove forze per la medicina del territorio

Letizia Moratti vicepresidente di Regione Lombardia afferma: “Complimenti ai giovani medici che si apprestano a iniziare la loro carriera. La formazione multidisciplinare che hanno ricevuto gli consentirà di portare idee nuove nella professione, inserendosi nella rinnovata organizzazione della medicina territoriale e delle cure primarie. In questa fase delicata in cui vi è un alto ricambio generazionale (e purtroppo anche delle dimissioni improvvise non programmate), con un turn-over che è raddoppiato rispetto al decennio precedente, questi giovani e quelli che si diplomeranno in futuro sono la nuova linfa di una sanità con al centro la persona”.

“Desidero rivolgere ai medici che hanno appena completato il proprio percorso formativo un sentito augurio di buon lavoro – dichiara Emanuele Monti, Presidente della Commissione Sanità e Politiche Sociali di Regione Lombardia -. L’annosa carenza di medici di medicina generale che sta caratterizzando l’intero Paese si sta ripercuotendo sulle nostre famiglie e soprattutto sui nostri anziani e sui malati cronici che più di altri necessitano di cure primarie performanti. Regione Lombardia è in prima linea per trovare una soluzione ed auspica una risposta altrettanto tempestiva da parte del Ministero della Salute”.

Il corso di Medicina Generale del triennio 2018-2019, che ha visto diplomarsi quarantadue Medici, giovedì 13 aprile, è stato avviato il 28 marzo 2019 ed è durato 36 mesi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie