Attualità

A Palazzo Pirelli si celebra la Festa dei Nonni

A Palazzo Pirelli si celebra la Festa dei Nonni
Attualità 28 Settembre 2022 ore 10:52

Torna la Festa dei Nonni a Palazzo Pirelli il 2 ottobre. Una festa che si meritano in quanto figure di riferimento per le famiglie che hanno la fortuna di averli, perché aiutano ad accudire e a crescere i nipoti con amore.

A Palazzo Pirelli si celebra la Festa dei Nonni

In Lombardia ci sono oltre due milioni e mezzo di over 65, il 40% dei quali fa il nonno "a tempo pieno". Offrendo affetto, consigli, esperienze, sostegno, cura e aiuto, i nonni sono diventati sempre più importanti conquistando un ruolo educativo rilevante sia all’interno della famiglia che della società. Una presenza tanto significativa da decidere di dedicargli una giornata.

Fu così che nel 2005 il Parlamento nazionale istituì la Festa dei Nonni, lasciando alle Regioni e agli Enti locali la promozione di iniziative concrete. Prima ancora, nel 2004, era stata la Regione Lombardia a fare una legge ad hoc, scegliendo il 2 ottobre per il suo significato nel calendario liturgico: la memoria dei Santi Angeli, istituita all’inizio del XIV secolo e resa obbligatoria nel 1670 da Papa Clemente X.

Il commento di Alessandro Fermi

"Il ruolo educativo dei nonni è sempre più importante e per certi versi insostituibile –sottolinea il Presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi-. Nelle famiglie di oggi sono loro a trascorre la maggior parte della giornata con i bimbi, e questa loro funzione deve sempre più essere riconosciuta e tutelata anche dalle nostre istituzioni. Alcuni studi recenti hanno evidenziato come, se i nonni prendessero uno stipendio, porterebbero a casa mediamente 2.250 euro al mese, autentico pilastro del welfare italiano. Secondo la stessa indagine, il 37% delle nostre famiglie riceve proprio dai nonni un determinante contributo al reddito familiare, nonostante il 63,1% di loro prenda meno di 750 euro al mese. Il 35% guarda ai nonni come a un valido aiuto per i bambini fuori dall'orario scolastico, il 17% ne apprezza consigli ed esperienza. C’è poi un 4% che si avvantaggia del loro sostegno a livello domestico. Ai figli e ai nipoti –prosegue il Presidente Fermi- va però l’invito e la raccomandazione a non considerare i nonni solo una risorsa nel momento del bisogno, ma a ricordarsi di loro anche nella malattia e nel caso in cui dovessero manifestare necessità di cure e assistenza. La solitudine e l’abbandono di un nonno è la peggiore sconfitta di una famiglia, è quanto di peggio possano fare un figlio e un nipote. È soprattutto ai nonni soli e che vivono in una situazione di sofferenza e difficoltà –conclude il Presidente del Consiglio regionale- che rivolgiamo pertanto il nostro pensiero e il nostro affetto particolare, abbracciandoli tutti idealmente!”.

Dopo la pausa degli anni precedenti dovuta all’emergenza pandemica, Palazzo Pirelli torna a festeggiare in presenza la Festa dei Nonni domenica 2 ottobre all’Auditorium Gaber dalle ore 15 (ultimo ingresso ore 18.30). Divertimento e animazione con giochi di magia, bolle di sapone, palloncini e trucca bimbi, e con il concerto dei "Cavalieri di Zara" sulle musiche dei più famosi cartoni animati.

L’ingresso è libero e gratuito fino a esaurimento dei posti e lo spettacolo sarà trasmesso anche in diretta streaming sulla pagina Facebook del Consiglio regionale della Lombardia.

Il programma

Ore 15 animazione per i bambini con Gabo del “Gruppo la Fucina”;
Ore 15.30 Concerto dei Cavalieri di Zara Cartoon Tribute Band;
Ore 19 chiusura della Festa dei Nonni.

Seguici sui nostri canali
Necrologie