Attualità
L'iniziativa

Al via "Sas Sto al sicuro" il progetto di Regione nel comasco per l'autotutela e la resilienza della persona disabile

Tra gli obiettivi il progetto ha quello di insegnare ai ragazzi disabili come comportarsi nelle situazioni di emergenza e tutelare così la propria incolumità.

Al via "Sas Sto al sicuro" il progetto di Regione nel comasco per l'autotutela e la resilienza della persona disabile
Attualità Erba, 05 Ottobre 2022 ore 14:30

Inizierà domani, giovedì 6 ottobre 2022, il progetto di Regione Lombardia dal titolo "Sas Sto al sicuro - La promozione dell'autotutela e della resilienza del disabile nel quotidiano, nelle situazioni a rischio e di Protezione civile". Il progetto si svolgerà al Centro per le emergenze del Comune di Erba.

Al via "Sas Sto al sicuro" il progetto di Regione nel comasco per l'autotutela e la resilienza della persona disabile

L'incontro, promosso e finanziato da Regione Lombardia con 30.000 euro, prevede un ciclo di incontri rivolti ai ragazzi con fragilità, ai loro genitori e agli operatori che si occupano di disabilità. Tra gli obiettivi ha quello di insegnare ai ragazzi disabili come comportarsi nelle situazioni di emergenza e tutelare così la propria incolumità.

Sarà incentrato in particolare sulla sicurezza e sul rischio domestico e sarà previsto anche un approfondimento sul ruolo dei genitori nel rinforzare le autonomie dei giovani con disabilità all'interno dei progetti di vita.

Il commento dell'assessore Foroni

"Il progetto, fortemente voluto dalla nostra istituzione regionale - ha commentato l'assessore regionale al Territorio e Protezione civile Pietro Foroni - vuole promuovere la resilienza, in particolare nei soggetti affetti da disabilità, nelle situazioni di pericolo e criticità. L'iniziativa prevede inoltre la formazione dei volontari di Protezione civile affinché supportino i disabili nel percorso di conoscenza dei rischi e autoprotezione. In programma anche lo studio di possibili scenari dedicati alle persone con disabilità all'interno dei piani di Protezione civile comunale".

"Ringrazio tutti gli attori coinvolti - ha concluso Foroni - che hanno preso parte alla nascita di questo importante progetto. In particolare i volontari di Protezione civile, il Consorzio Erbese che rappresenta ben 26 realtà territoriali e il Comune di Albavilla".

È già in corso la riprogrammazione del progetto "Sas - Sto al sicuro" per il 2023.

Seguici sui nostri canali
Necrologie