Attualità
audizione alla camera

Alluvione sul lago di Como, la conta dei danni sulla Regina nel report di Anas: 950mila euro per sistemare

In Commissione Ambiente è stato spiegato cosa è accaduto e come si intende procede per il ripristino dei luoghi.

Alluvione sul lago di Como, la conta dei danni sulla Regina nel report di Anas: 950mila euro per sistemare
Attualità Lago, 05 Agosto 2021 ore 14:14

Alluvione sul lago di Como, la conta dei danni sulla Regina nel report di Anas: serviranno 950mila euro per sistemare.

Alluvione sul lago di Como, la conta dei danni sulla Regina nel report di Anas

Come richiesto da più di un deputato comasco nei giorni scorsi Anas, che gestisce l'ex Statale Regina, è intervenuta con un suo responsabile in Commissione Ambiente alla Camera dei deputati. L'ingegner Castiglioni ha fatto il punto sui danni causati dall'alluvione che ha colpito la scorsa settimana il Lario e che ha visto frane, smottamenti e torrenti in piena invadere la Regina e i paesi.

Il responsabile Anas ha fatto una dettaglia analisi dei danni causati dal maltempo, dieci i punti dove la Regina ha subito danni tra i Comuni di Moltrasio, Brienno (in 5 punti dell'ex Statale), Argegno (in 4 punti) e Colonno. "Complessivamente sono stati rimossi oltre 2500 metri cubi di materiale franato sul piano viabile della strada statale - si legge nel report - La viabilità è stata ripristinata in data 29 luglio (due giorni dopo le frane, Ndr). I lavori di ripristino della viabilità sono stati eseguiti dall’impresa di Pronto Intervento incaricata da Anas, per un importo complessivo di circa  100mila euro".

Rimossi i detriti, i lavori non sono terminati. Molto infatti c'è da fare prima che l'arteria e i paesi possano tornare alla normalità. "Per la riparazione completa dei danni causati dagli eventi, Anas ha avviato la progettazione per i lavori di ripristino delle opere danneggiate sopra descritte - si legge nel report - e precisamente il ripristino delle opere di sostegno e di protezione, il ripristino e l’adeguamento delle reti paramassi, il rifacimento delle opere idrauliche ed il ripristino della pavimentazione, per un importo complessivo stimato di circa  950mila euro. I lavori verranno affidati tramite Accordo Quadro, ad impresa già contrattualizzata, e potranno essere avviati entro il prossimo mese di settembre".

GUARDA IL REPORT:

6 foto Sfoglia la gallery
Necrologie