Attualità
Le richieste

Attacco hacker all'Ats Insubria, Orsenigo (Pd): "Moratti e Aria davanti alla Commissione sanità, serve fare chiarezza"

"Vogliamo sapere come si è arrivati a questo punto, perché il sistema informatico di Ats Insubria è stato violato così facilmente".

Attacco hacker all'Ats Insubria, Orsenigo (Pd): "Moratti e Aria davanti alla Commissione sanità, serve fare chiarezza"
Attualità Como città, 27 Maggio 2022 ore 14:52

"A settimane dall’hackeraggio dei sistemi informatici di Ats Insubria e dal furto dei dati dei pazienti è finalmente arrivata un’informativa ai sindaci di Como e Varese in cui si ammette il furto dei dati sanitari e fiscali. Tutti elementi che avevamo già. Il Direttore Generale di Ats, Luca Maria Gutierrez, di Aria, Lorenzo Gubian, e l’assessore al Welfare, Letizia Moratti compaiano subito davanti alla Commissione Sanità: un atto dovuto e urgente per le migliaia di cittadini i cui dati sono a rischio sul dark web", così il consigliere del Partito Democratico Angelo Orsenigo, già firmatario di un’interrogazione sul tema, annuncia un’ulteriore azione perché si faccia luce sull'attacco hacker che ha bucato i sistemi informatici dell’Agenzia di tutela della salute, lo scorso 5 maggio.

Attacco hacker all'Ats Insubria, Orsenigo (Pd): "Moratti e Aria davanti alla Commissione, serve fare chiarezza"

“Vogliamo sapere come si è arrivati a questo punto, perché il sistema informatico di Ats Insubria è stato violato così facilmente e perché sia rimasto in balia degli hacker per settimane. Vogliamo sapere quanto tempo ci vorrà perché tutti i servizi tornino pienamente operativi per il milione e mezzo di persone che stanno sotto Ats Insubria. Vogliamo sapere che piani ci sono per il potenziamento della cyber-security delle Ats lombarde. Soprattutto, visto il riscatto chiesto dagli hacker, vogliamo sapere anche quando sono stati fatti gli ultimi backup. È tutto perduto o c’è un margine di recupero delle informazioni? Incredibile che la trasparenza sul caso debba essere richiesta con un atto formale. Siamo davanti a una situazione gravissima e una parziale comunicazione ufficiale di Ats arriva a quasi un mese dall’attacco. Speravamo in risposte vere per i cittadini comaschi e varesini. Ma se da Regione Lombardia e da Ats non c’è chiarezza, noi non molliamo" conclude il consigliere Dem.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie