Attualità
Amministrazione

Bilancio di previsione a Cantù: nessun taglio ai servizi

Verrà discusso questa sera in Consiglio comunale.

Bilancio di previsione a Cantù: nessun taglio ai servizi
Attualità Canturino, 23 Dicembre 2022 ore 15:17

Bilancio di previsione a Cantù: nessun taglio ai servizi.

Bilancio di previsione a Cantù: nessun taglio ai servizi

Nessun taglio ai servizi e nessun incremento delle imposte, nonostante le gravi incertezze che pesano sugli Enti Comunali in questo delicato periodo. È il focus centrale del Bilancio di Previsione 2023 - 2025 varato dall’Amministrazione comunale e che approderà in Consiglio proprio questa sera, venerdì 23 dicembre.

Le linee del bilancio

“Approvando il bilancio entro il 31 dicembre scongiureremo l’esercizio provvisorio, risparmiando preziose risorse e garantendo un lavoro più fluido degli Uffici. Si tratta, al momento, di un documento caratterizzato da uno scarso apporto politico: come tutti i Comuni italiani, anche Cantù sta attraversando una fase delicata, in cui le uniche certezze sembrano essere i gravi rincari energetici e l’incremento del costo del personale”, ha spiegato il vicesindaco e assessore al Bilancio Giuseppe Molteni.

L'incremento dei costi

L’anno 2022 è stato interessato da un notevole incremento di spesa dei costi dell’energia: +75% per spese di energia elettrica per gli stabili comunali; > 100% per l’illuminazione pubblica; +36% per il gas. Maggiori spese sono state anche registrate nel settore personale a seguito della sottoscrizione del Ccnl Funzioni Locali, il cui incremento ammonta a 176.200,00 euro. Se c’è consapevolezze sulle uscite, altrettanto non è possibile dire per le entrate. “Come ogni anno - ha osservato Molteni - non sappiamo ancora come il Governo centrale si muoverà, quali aiuti saranno previsti per gli enti comunali e cosa prevederà il Decreto Legge”

Il decreto

Il decreto dovrebbe essere varato a giorni da Roma e permetterà, quindi, di effettuare la revisione nei primi mesi dell’anno. Infatti, nel 2022 lo Stato è intervenuto a parziale copertura delle maggiori spese di energia, erogando somme per circa 513.000 euro, di cui 363.000 già incassate. “Anche nel 2023 con il Ddl Legge di Bilancio si prevedono contributi per i maggiori costi energetici, ma potremo intervenire solo in corso d’anno con apposite variazioni dipeso politico: sicuramente torneremo ad investire in settori strategici come il supporto alle imprese, i servizi sociali ed effettuando interventi sul patrimonio comunale. Ad oggi, tuttavia, le maggiori spese devono essere coperte con fondi propri del Comune. In questa complessa situazione, non incrementare le imposte è stato un risultato figlio di un grande lavoro di squadra”.

Gli strumenti utilizzati

Per garantire l’equilibrio, sono state quindi applicate piccole riduzioni del 5% su servizi generali e manutenzioni e su spese comprimibili per i quali non sussistono vincoli contrattuali. L’obiettivo perseguito è stato mantenere inalterati i servizi al cittadino, a livello qualitativo e quantitativo, senza incrementare in alcun modo le imposte. “Nel redigere il Bilancio, non potevamo prescindere dalla consapevolezza del delicato periodo che famiglie ed imprese stanno attraversando. Come Amministrazione cerchiamo, da sempre di supportare i canturini con ogni mezzo a disposizione e anche questa volta abbiamo cercato di essere a fianco dei cittadini non aumentando la tassazione, nonostante la complessa situazione che anche gli enti comunali stanno attraversando. Sono soddisfatto del risultato raggiunto, per il quale ringrazio gli uffici comunali”.

Seguici sui nostri canali
Necrologie