Attualità
il sondaggio

Borgovico Street all'attacco del Comune: "Qual è il destino della via? Lo sbando è in agguato!"

L'associazione lancia un sondaggio tra residenti e commercianti ma chiede a Palazzo Cernezzi che ne è stato del progetto di riqualificazione.

Borgovico Street all'attacco del Comune: "Qual è il destino della via? Lo sbando è in agguato!"
Attualità Como città, 23 Novembre 2021 ore 15:58

L'associazione Borgovico Street torna a chiedere lumi sulla riqualificazione della vecchia arteria, piccolo gioiello della città.

Borgovico Street all'attacco del Comune

“L’annunciato super intervento da 1 milione di euro nel 2021 in Borgo Vico da parte del Comune di Como non è stato fatto così torniamo a dire che Como vuole far splendere la sua piccola Brera Lariana”.

“L’associazione BorgovicoStreet – afferma la presidente Ester Negretti - con i cittadini, desidera sapere quale sarà il futuro della strada: si faranno i lavori così tanto proclamati? I cittadini chiedono a noi qual è il programma del Comune. L’allora assessore ai Lavori Pubblici Vincenzo Bella nel corso di un incontro con noi nel 2019 aveva promesso di intervenire e creare una zona a 30 km/h, rifare la pavimentazione e i sottoservizi, con un investimento di oltre un milione di euro nel 2021. Riuscite a farlo nel 2022 prima di chiudere il vostro mandato? Qual è il progetto sulla Borgo Vico dei futuri candidati?".

Chiediamo all’Amministrazione: “Qual è il destino della via? Lo sbando è in agguato! Lo dicono i residenti che, molto preoccupati, si rivolgono ai vari consiglieri dell’associazione e ai commercianti. Ormai si sa: dove ci sono strade brutte, rotte, sporche, c’è degrado e vandalismo. I privati credono molto nel progetto di riqualificazione, e gli acquisti immobiliari di case negli ultimi anni testimoniano che il quartiere ha un suo appeal. Anche le attività aperte si sono moltiplicate e continuano ad insediarsi ma l’amministrazione, attuale o futura, non può non interessarsi di questo gioiello comasco a cui i comaschi tengono molto”.

E l’associazione, con il sostegno di Confesercenti Como, lancia il sondaggio compilabile da tutti on-line: “Se sei residente in via Borgo Vico o ci sei passato per caso in macchina, avrai notato dei lavori in corso: i prossimi interventi che l'amministrazione comunale attuerà o meno saranno decisivi per gli anni a venire. Per questo motivo l'Associazione Borgovico Street vi propone un breve sondaggio con lo scopo di presentare in Comune una volontà largamente condivisa sulla via vecchia Borgo Vico. Da anni l’associazione sta lottando affinché alla strada e al quartiere si possano ridare il suo vecchio splendore, trasformandoli in una piccola Brera Lariana. In questa occasione abbiamo ideato un sondaggio per raccogliere le vostre idee e portarle in Comune affinché vengano inserire nel progetto di riqualifica urbana. Porfido, segnaletica, aree condivise, velocità, alcuni dei punti chiave per il giusto sviluppo urbano”.

Il sondaggio è compilabile in soli 3 minuti accedendo direttamente al link https://bit.ly/sondaggio-BVS-2021 oppure accedendo al link sul gruppo Facebook Borgovico Street.

Il sondaggio, diviso nei capitoli “Strada e lavori”, “Arredo urbano”, “Eventi e installazioni artistiche” parte dallo stato di manutenzione della via; una delle prime domande sulla istituzione della zona a 30km/h nella via e legata alla sua realizzazione la successiva domanda “Data l’inagibilità attuale dei marciapiedi, vorresti il livellamento del piano stradale e la formazione di un’area condivisa con strisce pedonali, ossia l'abbattimento delle barriere architettoniche sul modello di quanto avviene nelle città del Nord Europa?”; quesito non scontato e non banale sulla ricollocazione del porfido, di pregiata levatura, ma che ha il difetto di provocare rumore al passaggio dei veicoli “Nella prospettiva del rifacimento del manto stradale rivorresti il porfido/san pietrini?”; sulla illuminazione pensata e progettata appositamente per il quartiere “Vorresti un'illuminazione progettata per caratterizzare il Borgo?”; la segnaletica ad hoc per far aprire gli occhi a turisti e passanti “Aggiungeresti della segnaletica verticale che indica il lago, le ville, le attività?”; domanda finale aperta per raccogliere idee e suggerimenti di tutti.

Necrologie