Attualità
accordo di programma

Cantù Asnago più vicina al centro: nel 2023 i lavori per la nuova ciclopedonale. E a gennaio parte il cantiere del ponte

Un chilometro e mezzo dalla stazione al congiugimento con Corso Europa per un milione di euro, co-finanziato dalla Provincia di Como

Cantù Asnago più vicina al centro: nel 2023 i lavori per la nuova ciclopedonale. E a gennaio parte il cantiere del ponte
Attualità Canturino, 29 Dicembre 2022 ore 13:54

Garantire un collegamento sicuro e agevole da e per la stazione di Cantù Asnago, aumentare il legame tra la frazione e la città, facilitare l'accesso alle aree del Parco delle Groane. Sono questi gli obiettivi del progetto della ciclopedonale che costeggerà per 1,5 chilometri la strada provinciale 34 nel territorio di Cantù Asnago presentato questa mattina, giovedì 29 dicembre 2022, dall'amministrazione comunale di Cantù e dalla Provincia di Como che hanno firmato l'accordo di programma.

Cantù Asnago più vicina al centro: nel 2023 i lavori per la nuova ciclopedonale

Non una semplice conferenza stampa, bensì un incontro con parte della cittadinanza della frazione di Asnago al centro sportivo di via Rienti. "Volevamo essere qui per dimostrare fisicamente la vicinanza alla frazione di Asnago. Abbiamo molti progetti in fase di sviluppo, ma questo ci sta particolarmente a cuore perché Asnago lo attende da anni - ha spiegato il sindaco Alice Galbiati - Permetterà di migliorare il collegamento della frazione con il centro cittadino, ma anche di mettere in sicurezza un passaggio oggi pericoloso ma già utilizzato. Troppo spesso vediamo persone a piedi costeggiare la provinciale. Inoltre si tratta di un'opera che si inserisce nella nostra sensibilità a incentivare mezzi alternativi alle auto e che si collega alla già installata pensilina per la ricarica delle bici elettriche in stazione".

Il sindaco ha aggiunto: "Vogliamo un miglioramento del collegamento alla stazione con i mezzi pubblici, perché è l'unico luogo che collega Cantù alla direttrice ferroviaria tra Milano e la Svizzera ed è ancora troppo poco utilizzata. Inoltre la pista ciclopedonale non dovrà restare a sé stante, ma collegarsi a quella verso il Bennet in via Giovanni da Cermenate perché nella nostra testa vogliamo collegare le due stazioni cittadine - ha spiegato Galbiati - Da tempo premiamo sia su Regione Lombardia che sullo Stato per l'elettrificazione della Como Lecco. Nel frattempo non possiamo che ringraziare la Provincia di Como che ha giocato un ruolo fondamentale per mettere a terra il progetto che cuba un milione di euro: verrà infatti co-finanziato per metà, ovvero 500.000 euro dalla Provincia".

Le ha fatto eco l'assessore ai Lavori pubblici Maurizio Cattaneo: "Da decenni la frazione attende l'opera e per noi è una priorità. Il progetto della ciclopedonale parte dalla stazione, poi vira sulla destra della carreggiata dal centro sportivo in poi, verrà sistemata la Roggia Mera e il percorso eviterà i grandi curvoni della provinciale collegandosi a una rete di sentieri già presenti nel verde e alla fine si collegherà alla ciclopedonale già presente in corso Europa dove verranno sistemati guard rail".

Il progetto

rendering ciclabile cantù asnago
Foto 1 di 5
rendering ciclabile cantù asnago
Foto 2 di 5
rendering ciclabile cantù asnago
Foto 3 di 5
cantù asnago  tarantola, bongiasca galbiati, cattaneo
Foto 4 di 5
cantù asnago
Foto 5 di 5

Il ruolo della Provincia

"Quella canturina è un'Amministrazione comunale molto attiva e stiamo facendo molte cose insieme - ha spiegato il presidente di Villa Saporiti, Fiorenzo Bongiasca - La Provincia è la casa dei Comuni, deve aiutarli a realizzare delle opere per i cittadini. Stiamo spendendo tante energie per molte opere tra cui questa che è anche  green. In Provincia stiamo realizzando quattro ciclabili tra cui questa".

Di fronte alla cittadinanza è stato il dirigente del settore Opere pubbliche della Provincia di Como, Bruno Tarantola, ha dare un'ulteriore notizia. "A gennaio partiranno i lavori per il nuovo ponte di Cantù Asnago - ha detto - C'è grande impegno da parte della Provincia per il territorio canturino".

Il cronoprogramma dell'opera prevede la pubblicazione del bando di gara per l'affidamento dei lavori nella prima parte dell'anno, quindi la realizzazione dei primi tratti entro la fine del 2023.

Il racconto dalla frazione di Asnago

Seguici sui nostri canali
Necrologie