Attualità
Nessun cittadino senza medico

Carenza di medici Ats studia una soluzione: "Ci sarà un accorpamento di ambiti territoriali"

Da gennaio ad aprile 2022 inizieranno l'attività 42 medici in formazione, di cui 20 sul territorio Comasco.

Carenza di medici Ats studia una soluzione: "Ci sarà un accorpamento di ambiti territoriali"
Attualità Como città, 17 Febbraio 2022 ore 14:32

Nell'occasione della conferenza stampa odierna di Ats Insubria, dove è stata segnalata una netta diminuzione di casi Covid, si è parlato anche della situazione dei medici di medicina generale.

Carenza di medici Ats studia una soluzione: "Ci sarà un accorpamento di ambiti territoriali"

"Si tratta di un problema annoso che deriva da una carenza di decenni", ha commentato il direttore sanitario, Giuseppe Catanoso. Secondo quanto riportato nessun cittadino di Ats Insubria al momento sarebbe senza medico. "Sono però presenti medici con un elevato numero di assistiti che va oltre il massimale di 1500, raggiungendo in alcuni casi anche 1800 o 2000. Nel mese di marzo verranno pubblicati circa 180 ambiti carenti (intesi come numero di posti di medico). Questo numero deriva dall'applicazione di un rapporto ottimale teorico di 1 medico ogni 1300 assistiti, dalla rilevazione dei posti ad oggi coperti da medici con incarichi a termine e tiene in considerazione anche delle dimissioni che avverranno nel corso del 2022 per raggiunti limiti d'età o già formalizzate".

Da gennaio ad aprile 2022 inizieranno l'attività 42 medici in formazione, di cui 20 sul territorio Comasco. Conseguiranno il diploma di medicina generale nel corso del mese di aprile 25 medici che hanno già incarico o lo stanno per acquisire, 11 sul territorio di Como.

"Stiamo studiando l'accorpamento di ambiti territoriali per migliorare la copertura assistenziale. Un assistito potrà quindi andare in un altro Comune dove troverà un medico pronto a seguirlo. Per fare questo ci stiamo confrontando coi medici operanti negli ambiti interessati, coi sindaci, con il Comitato aziendale della Medicina generale. Cerchiamo in tutti i modi di trovare soluzioni per favorire i cittadini", ha concluso Catanoso facendo riferimento ad alcuni ambiti particolarmente critici.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie