Attualità
La sentenza

Cisl esulta: pari trattamento per i lavoratori somministrati in Poste, premio di risultato anche per loro

Adecco e Poste sono state condannate dal Tribunale di Milano: devono 10mila euro a 4 lavoratori per i premi di risultato 2019 e 2020

Cisl esulta: pari trattamento per i lavoratori somministrati in Poste, premio di risultato anche per loro
Attualità Como città, 19 Luglio 2022 ore 10:32

Il Tribunale di Milano con sentenza del 15.07.2022 ha condannato Adecco e Poste Italiane, in solido, a riconoscere i premi di risultato per gli anni 2019 e 2020 anche per i lavoratori somministrati. La sentenza coinvolge quattro autisti nelle sedi di Poste Italiane a Como e Varese.

A 4 lavoratori somministrati spettano 10mila euro

Riconosciuti a quattro autisti di Adecco e somministrati alle Poste Italiane i premi di risultato per gli anni 2019 e 2020, per un totale di 10mila euro. La vertenza, avviata da FELSA a livello nazionale, patrocinata nel caso specifico dal coordinamento FELSA dei Laghi, con il supporto dell’ufficio vertenze CISL dei laghi, sancisce ancora una volta il principio per cui la parità di trattamento tra somministrati e lavoratori diretti debba essere riferito non solo agli elementi contrattuali, ma ad ogni elemento della retribuzione compresi, appunto, i premi e i bonus definiti dall’azienda in favore dei lavoratori diretti.

Nell’attesa di leggere le motivazioni della sentenza nel dettaglio, FELSA CISL esprime grande soddisfazione per questo risultato, che incoraggia l’azione del sindacato e potrà essere da stimolo per tanti somministrati a rivendicare la piena applicazione del principio di parità di trattamento.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie