Attualità
La storia

Dall’Argentina a Mariano in cerca delle sue origini

La storia di Maria Virginia Seco, 54 anni.

Dall’Argentina a Mariano in cerca delle sue origini
Attualità Marianese, 13 Ottobre 2022 ore 14:23

La ricerca delle origini della sua famiglia da parte materna ha portato Maria Virginia Seco, 54 anni, dall’Argentina, ad individuare Mariano Comense come la città in cui è nato il suo bisnonno. L’appello per aiutarla è rivolto in particolare a tutti coloro che portano il cognome Biassoni o a chi pensa di essere entrato in contatto con la sua famiglia, riconoscendo qualche dettaglio della storia che vi stiamo per raccontare.

Dall’Argentina a Mariano in cerca delle sue origini

Prima però ricostruiamo tutto l’albero genealogico: Maria è figlia di Susana Beatriz Biassoni Ghirardi e Silvio Alberto Seco, nipote da parte di sua mamma di Nilda Isidora Isabel Ghirardi e Ángel Biassoni (nella foto di gruppo sono agli estremi), pronipote di Margarita Gentile e Paolo Doménico Biassoni mentre i suoi trisnonni erano Luigia Crippa, Giovanni Biassoni, Battista Gentil e Teresa Colombetti.

Paolo Domenico Biassoni

«Il mio bisnonno si chiamava Paolo Domenico Biassoni e nacque a Mariano Comense il 14 giugno del 1882. Visse lì i suoi primi anni di vita, poi partì per un viaggio in nave fino alla Repubblica argentina, e si stabilì nella località di Gálvez, nella provincia di Santa Fe dove visse fino alla sua morte, a 65 anni, nel luglio del 1950. Era un macchinista nei primi treni a vapore di origine inglese che arrivarono in Argentina, mezzi che erano del Ferrocarril Central Argentino, che viaggiavano settimanalmente sulla linea Buenos Aires Tucumán e Tucumán Buenos Aires. Si occupava di mettere l’acqua per far andare il treno a vapore. Quando aveva finito di lavorare gli piaceva fare lavori di carpenteria», ci ha raccontato Maria Virginia, che in questi giorni ha ricostruito il percorso della sua famiglia.
Nonno Paolo si sposò due volte, la prima con María Teresa Gentile dalla quale ha avuto due figli (María e Juan). La moglie però morì molto giovane e a farsi carico della cura dei bambini, permettendo quindi a Paolo di continuare a fare il suo lavoro, fu la sorella gemella, Margarita Gentile. «Col tempo Paolo e Margarita si sono innamorati, sposandosi nell’aprile del 1910. Insieme hanno avuto cinque figli, Felisa, Francisca, Delia, Atilio e anche Angel che è il papà di mia mamma, Susana Beatriz Biassoni, nonché mio nonno».

Maria Virginia, è la più grande di sei fratelli ed è sposata con Juan Pablo, insieme hanno due figli Matías e Valentín, ma anche un nipotino, Milo. Per portare a termine questa minuziosa ricerca, la donna ha coinvolto tutta la sua famiglia che tiene a ringraziare per averle raccontato aneddoti e aver scovato vecchie fotografie, in particolare sua mamma, i suoi cugini José Manuel Llorens Biassoni e Beatriz Herrero Biassoni.

"Sogno un viaggio a Mariano e la cittadinanza italiana"

«Sogno di incontrare la famiglia che ho lasciato in Italia e di conoscere i luoghi che hanno visto nascere e vivere il nonno. Mi piacerebbe molto fare un viaggio a Mariano Comense. Vorrei ottenere la cittadinanza italiana, sarebbe come legittimare il sangue che scorre nelle mie vene, è il mio Dna. Ringrazio i miei bisnonni di avermi dato la vita, se non fosse stato così non sarei come sono oggi», ha concluso Maria Virginia che da tempo è in contatto con il Consolato per cercare di ottenere la cittadinanza e vedere così certificate le sue origini marianesi.

Chiunque possa aiutare Maria Virginia a conoscere qualcosa di più della storia di suo nonno, può contattarci su whatsapp al numero di redazione, 3316227369.

Arianna Sironi

(Giornale di Cantù, sabato 8 ottobre 2022)

Seguici sui nostri canali
Necrologie