Attualità
per le associazioni

Energia per Como: Fondazione Volta e Acsm Agam finanziano progetti culturali

Dal 15 gennaio è possibile presentare domanda.

Energia per Como: Fondazione Volta e Acsm Agam finanziano progetti culturali
Attualità Como città, 17 Gennaio 2022 ore 10:06

La Fondazione Alessandro Volta promuove un nuovo progetto che coinvolge network di aziende e partner legati alla città di Como, vicini agli obiettivi della Fondazione, che credono fortemente nel valore e nello sviluppo concreto della cultura; l’obiettivo dichiarato è quello di sostenere le iniziative più significative di un territorio caratterizzato da numerose realtà associative impegnate in progetti e manifestazioni culturali che valorizzano il patrimonio storico, naturale e artistico locale.

Energia per Como: Fondazione Volta e Acsm Agam finanziano progetti culturali

Capofila e principale partner del progetto "Energia per Como" è il Gruppo Acsm Agam SpA, con la controllata Enerxenia, marchio con cui è presente nel Comasco Acel Energie, società di vendita luce e gas.

“La cultura è un fattore decisivo per la crescita e l’identità delle comunità locali e nella formazione di una sensibilità attenta alla sostenibilità, all’ambiente, alla valorizzazione delle risorse – sottolinea Nicoletta Molinari, vicepresidente di Acsm Agam - All’insegna del radicamento territoriale e della responsabilità sociale di impresa, i valori su cui si fonda Acsm Agam, il nostro Gruppo vuole sostenere le tante associazioni culturali, penalizzate dalla pandemia e dalle conseguenti restrizioni”.

“La sinergia con Fondazione Volta è un ulteriore occasione per fornire al territorio energia positiva e fiducia contribuendo alla progressiva riconquista di spazi e occasioni di incontro – rimarca Giuseppe Borgonovo, presidente di Acel Energia - Si tratta di una scelta precisa che contraddistingue le nostre politiche di attenzione: oltre ad essere un affidabile punto di riferimento nelle forniture, la nostra azienda si propone come partner a tutto campo per il territorio in cui operiamo e di cui siamo espressione”.

Il bando nasce per sostenere progetti di qualità e innovativi, realizzati o da realizzarsi in presenza e/o a distanza, tesi a promuovere la produzione, la realizzazione e la diffusione di attività culturali in particolare verso le tematiche della cultura sostenibile, il rispetto dell’ambiente e dell’energia.

“Dare priorità al tema della sostenibilità e dell’ambiente è una scelta ragionata per generare giusta consapevolezza cittadina su di un tema che ancora lascia enormi spazi alla retorica più che ad azioni concrete dei singoli cittadini - commenta Luca Levrini, presidente di Fondazione Volta - In questo caso, consapevolezza ed azioni tangibili, desideriamo siano esito di iniziative culturali che si propongono come adeguati strumenti per cambiare positivamente le azioni della popolazione. Se un quadro, una poesia, un brano musicale, un opuscolo o un balletto potranno generare riflessioni sulla necessità inderogabile di amare gli spazi dove viviamo, come fossero casa nostra, avremo raggiunto il nostro obiettivo. Alla base dell’iniziativa - conclude Levrini - vi è inoltre il desiderio di sostenere la diffusione degli eventi culturali, aspetto che valorizza il numero delle iniziative più che la loro importanza, dando forza in modo capillare e costante alle idee e al loro desiderio di diffonderle.”

Dettagli pratici

I contributi erogati da Fondazione Volta saranno a fondo perduto fino al 50% del costo totale del progetto e fino ad un massimo di 3.500,00 euro e saranno sostenute un minimo di dieci iniziative culturali.

Le domande della linea UNO (per progetti realizzati tra 1 marzo e 31 agosto 2022) potranno essere presentate a partire dalle ore 10 del 15 gennaio e fino alle 23.59 del 28 febbraio.

Le domande della linea DUE (per i progetti che si svolgeranno tra l’1 settembre 2022 e il 15 gennaio 2023) potranno essere presentate dal 9 maggio al 30 giugno 2022.

Come partecipare

La domanda di partecipazione al bando dovrà essere presentata per PEC all’indirizzo segreteria_fondazionevolta@pec.it.

La domanda deve essere corredata dai seguenti allegati:

• Copia dell’atto costitutivo e dello statuto vigenti, riportanti le firme dei sottoscrittori e il timbro di registrazione presso l’Ufficio del Registro dell’Agenzia delle Entrate;

• Ultimo bilancio approvato;

• Scheda progetto;

• Budget.

Potranno presentare domanda di contributo enti, associazioni e fondazioni e altri soggetti di diritto privato che operino in ambito culturale senza fine di lucro o con l’obbligo statutario di reinvestire gli utili nell’attività di impresa e che siano iscritte all’Albo comunale delle Associazioni

(cfr.https://www.comune.como.it/it/comune/partecipazione-e-centri-civici/volontariato-e-associazioni/albo-comunale-delle-associazioni/elenco-delle-associazioni-iscritte-allalbo-comunale/) o, in alternativa, sottoscrivono l’impegno a aderirvi pena l’esclusione dal bando.

I soggetti devono essere legalmente costituiti da almeno 2 anni alla data di pubblicazione del bando e devono avere nello statuto finalità coerenti con il progetto.

Ogni soggetto richiedente potrà presentare una sola domanda di contributo annuale.

La valutazione di merito sarà curata dal un apposito Comitato composto dal presidente di Fondazione Alessandro Volta, un membro del Gruppo Acsm Agam Spa e un membro del CdA di Fondazione Alessandro Volta designati dal Gruppo Acsm Agam Spa.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie