Menu
Cerca
Aiuti alle famiglie

Housing sociale a Como bando per cinque unità immobiliari

La finalità è l’aiuto a famiglie fragili che si trovano in condizione di emergenza abitativa o a coloro che necessitano di percorsi di autonomia.

Housing sociale a Como bando per cinque unità immobiliari
Attualità Como città, 20 Maggio 2021 ore 14:41

Il settore Politiche sociali del Comune di Como ha pubblicato il bando per l’assegnazione di cinque unità immobiliari in concessione d’uso a enti del Terzo settore per progetti di housing sociale. La finalità è l’aiuto a famiglie fragili che si trovano in condizione di emergenza abitativa o a coloro che necessitano di percorsi di autonomia (“Dopo di noi”), le cui richieste stanno aumentando notevolmente.

Housing sociale a Como bando per cinque unità immobiliari

Per far fronte a queste difficoltà, il settore Politiche sociali mette a disposizione i primi cinque appartamenti da ristrutturare e chiede la collaborazione degli enti del Terzo settore per sistemare gli alloggi e attivare interventi di housing sociale. Questa procedura è propedeutica a quella che interesserà, con le medesime condizioni, una trentina di appartamenti per i quali è in corso l’iter con Regione Lombardia per poterli escludere dai servizi abitativi pubblici e destinarli a progetti di housing sociale.

Si valorizza, con questo intervento, la competenza e la disponibilità degli enti del Terzo settore che già si occupano del sostegno alle persone in difficoltà sociale o socio educativo, che potranno disporre degli immobili alle seguenti condizioni:

- esecuzione dei lavori a proprie cura e spese;

- concessione in uso per un periodo di 15 anni - con facoltà di rinnovo per altri 10 - dietro presentazione di un progetto di housing sociale, a soli fini residenziali, innovativo rispetto a quello tradizionale pubblico, finalizzato a dare una risposta abitativa a nuclei familiari residenti in Como con capacità economiche limitate e impossibilitate ad accedere al servizio abitativo, a soggetti fragili o a disabili per un percorso di autonomia;

- canone concessorio pari a 20 euro mensili;

- garanzia del pagamento delle spese di manutenzione ordinaria e delle spese condominiali;

- attuazione di specifiche attività di affiancamento sociale degli inquilini, sia nella fase iniziale che nella ricerca di una successiva soluzione abitativa più stabile.

L'operazione valorizza immobili che sono altrimenti inutilizzabili da parte dell’Amministrazione. Sul fronte della politica della casa, i Lavori pubblici hanno ottenuto un finanziamento regionale come contributo per la riqualificazione di 40 alloggi di edilizia residenziale e per altri si interverrà con mezzi propri. L’elenco degli immobili a bando e tutte le altre informazioni sono contenuti nell’avviso (CLICCA QUI).  Il termine per la presentazione delle domande è mercoledì 30 giugno 2021.

Necrologie