Lo sciopero e la gaffe

Il Comune invita i cittadini a non esporre i rifiuti "per preservare il decoro urbano", ma "dimentica" i suoi

Il commento del consigliere comunale di UniAmo Grandate, Dario Lucca: "Una situazione clamorosa e comica".

Il Comune invita i cittadini a non esporre i rifiuti "per preservare il decoro urbano", ma "dimentica" i suoi
Attualità Canturino, 30 Giugno 2021 ore 09:48

Oggi è in programma uno sciopero dei lavoratori del comparto di igiene ambientale, in molti Comuni salterà quindi il ritiro della raccolta differenziata. A Grandate l'Amministrazione comunale ha invitato i cittadini a non esporre i rifiuti, salvo poi fare lei stessa diversamente.

Il Comune invita i cittadini a non esporre i rifiuti "per preservare il decoro urbano", ma "dimentica" i suoi

Questo l'avviso che nei giorni scorsi è stato pubblicato sul sito e sulle pagine social istituzionali: "Si avvisa la cittadinanza che, a causa dello sciopero generale del comparto igiene ambientale, il servizio di raccolta domiciliare dei rifiuti per il giorno mercoledì 30 giugno 2021 non sarà garantito. Si invita la cittadinanza a non esporre i rifiuti al fine di preservare il decoro urbano".

Peccato però che il Comune stesso non abbia rispettato l'avviso. A svelarlo, con tanto di foto, è il consigliere comunale di UniAmo Grandate, Dario Lucca.

"Ieri sera il Consiglio comunale è finito alla 1. Quando sono uscito ho notato che i rifuti erano stati normalmente esposti. Il primo a non rispettare la sua stessa direttiva è stato quindi il sindaco del Comune di Grandate. Penso sia una situazione clamorosa e comica. Avrei voluto io stesso ritirare i sacchetti, ma non potevo farlo perché il cancello era già chiuso. Non c'è stato un buon esempio da parte dell'Amministrazione".

2 foto Sfoglia la gallery
Necrologie