Attualità
STORIE SOTTO L'ALBERO

Il grande cuore della Coop: assegno da 8mila euro per restaurare la chiesa

Il Giornale di Olgiate regala ai lettori di Primacomo.it le più belle storie raccontate nel corso del 2021 sulle pagine del nostro settimanale.

Il grande cuore della Coop: assegno da 8mila euro per restaurare la chiesa
Attualità Olgiate, 02 Gennaio 2022 ore 14:15

Batte forte il cuore della «Coop». Batte per il suo territorio, in nome di un impegno sociale sempre più capillare.

Il grande cuore della Coop: assegno da 8mila euro per restaurare la chiesa

Nonostante due anni difficili a causa della pandemia che, di fatto, ha azzerato eventi e manifestazioni, la Cooperativa «Como Consumo» non è stata certo con le mani in mano. Accogliendo l’appello del parroco don Flavio Riva, ha scelto di devolvere il 10% di quanto ricavato in una settimana (11-17 ottobre) dal punto vendita cittadino per sostenere il progetto di riqualificazione della chiesa di San Pietro. E mercoledì mattina, per la gioia del responsabile della comunità pastorale, ma anche dei fedeli e del territorio, il presidente Paolo Bernasconi ha consegnato il maxiassegno proprio all’interno della «Coop» cacciviese. E la somma donata non è certo casuale: la parrocchia, infatti, ha ottenuto, da parte della Fondazione Provinciale della Comunità Comasca, un contributo di 44.000 euro per il restauro, a patto che venissero raccolti 8.000 euro entro inizio novembre.

La Cooperativa «Como Consumo», tramite la Cassa Rurale ed Artigiana di Cantù, ha reso possibile il sogno. «Agiamo sul territorio - racconta Bernasconi, presidente di una realtà che conta nove punti vendita e 10.000 soci - Sul territorio investiamo circa 100.000 euro all’anno in attività sociali: aiutiamo asili, scuole, associazioni sportive, Croce rossa, Croce azzurra e molti altri. La pandemia ha bloccato parzialmente alcuni nostri progetti e abbiamo deciso di investire in nuove realtà come, ad esempio, “Agorà 97”. Vogliamo anche dare una mano alla Fondazione Ambrosoli». Un desiderio di esserci che si è sublimato nel sostengo alla comunità pastorale di Lurate Caccivio, per un progetto dal costo complessivo di 88.000 euro. «Le attività sociali sono un pilastro fondamentale - conclude Bernasconi - Devo ammettere che ho anche un legame speciale con la chiesa di San Pietro: 44 anni fa mi sono sposato proprio lì».

Insomma, l’unione e l’impegno fanno la forza. «Sistemeremo il tetto, dato che alcuni coppi si sono staccati e rappresentano un pericolo. Inoltre, riqualificheremo le facciate esterne - interviene don Flavio Riva - A questo bisogna aggiungere la sistemazione dell’area verde: sarà una spesa a parte. In totale andremo a sostenere un investimento di circa 100.000 euro. Contiamo di partire la prossima primavera. Oltre agli 8.000 euro della “Coop”. I fedeli, invece, hanno versato 2.800 euro. Le altre donazioni, invece, andranno direttamente alla parrocchia. Ringrazio la cooperativa per il gesto: i soci hanno voluto valorizzare un bene che non è solo della comunità cristiana ma di tutti».

Massimo Montorfano

(Giornale di Olgiate, sabato 13 novembre 2021)

Necrologie