Attualità
Cultura

Il Palco Reale del Teatro Sociale di Como restaurato dai ragazzi della Oliver Twist e Contrada degli Artigiani

“La bellezza è un’esigenza del cuore, ed è offrendo questa bellezza ai ragazzi che ognuno di loro può scoprire la propria eccellenza” Erasmo Figini, presidente Cometa.

Il Palco Reale del Teatro Sociale di Como restaurato dai ragazzi della Oliver Twist e Contrada degli Artigiani
Attualità Como città, 22 Ottobre 2022 ore 16:22

Il restauro del Palco Reale del Teatro Sociale di Como è stato realizzato durante lo svolgimento delle lezioni dello scorso anno scolastico dai ragazzi delle classi della Falegnameria della scuola Oliver Twist - il Liceo Artigianale, il primo liceo scientifico delle scienze applicate in Italia a poter essere frequentato e svolto in apprendistato e in alternanza scuola-lavoro - insieme ai maestri di Contrada degli Artigiani di Cometa, partner di Di Bellezza Si Vive, progetto quadriennale selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e giudicato tra gli interventi nazionali più innovativi.

Il Palco Reale del Teatro Sociale di Como restaurato dai ragazzi della Oliver Twist e Contrada degli Artigiani

Il restauro del palco rappresenta una delle azioni più esemplari di Di Bellezza Si Vive. Il progetto, espressione di un partenariato multidisciplinare, consiste in un percorso di ricerca-azione sperimentale, in diversi territori italiani, che pone la bellezza al centro di un metodo educativo, nel quale assumono particolare importanza l’emersione dei saperi spontanei del protagonismo dei ragazzi, l’approccio laboratoriale ed esperienziale, la relazione educativa, l’orientamento alle scelte attraverso la generazione di bellezza.

L’attività svolta dai ragazzi accompagnati dagli artigiani ha le sue radici nel metodo della commessa: coinvolgere il mondo del lavoro come partner educativo nella formazione; offrire la possibilità di lunghe esperienze reali in un luogo bello ed ordinato per accogliere quel pezzo unico che è l’uomo; fare per davvero con quella passione educativa che è l’origine di Cometa, volta alla singola persona, per valorizzare l’unicità di ciascuno. I ragazzi hanno imparato a relazionarsi con un vero committente, il Teatro Sociale di Como e la Società dei Palchettisti, si sono messi alla prova e hanno scoperto e appreso i loro talenti e hanno, attraverso l’esperienza e la creazione di bellezza, restituito alla Città un bene comune.

Seguici sui nostri canali
Necrologie