Attualità
interrogazione al Ministro del lavoro

Inps in ritardo con casse svizzere per l'erogazione degli assegni famigliari

"Ho presentato un’interrogazione al Ministro del lavoro e delle politiche sociali per le gravi criticità", ha spiegato la deputata della Lega Silvana Snider.

Inps in ritardo con casse svizzere per l'erogazione degli assegni famigliari
Attualità Como città, 04 Novembre 2021 ore 17:46

"Ho presentato un’interrogazione al Ministro del lavoro e delle politiche sociali per le gravi criticità che molti frontalieri si trovano ad affrontare per l’ottenimento degli assegni in Svizzera". A dirlo è la deputata della Lega Silvana Snider.

Inps in ritardo con casse svizzere per l'erogazione degli assegni famigliari

"Questi lavoratori - continua - hanno diritto a ricevere le stesse contribuzioni e con le medesime condizioni dei lavoratori residenti. Ma la questione si complica quando l’altro genitore ha un’attività di lavoro in Italia (ora anche se casalinga) e dovrà obbligatoriamente richiedere ANF dell’Inps. Le sedi Inps di confine a causa anche della mancanza di personale per questo servizio internazionale sono in forte ritardo con la compilazione e l’invio dei moduli E411. Le casse svizzere a loro volta e senza gli appositi modelli, bloccano l’erogazione. Molti lavoratori dunque, invece che percepire mensilmente gli ANF, potrebbero riceverli in blocco all'espletamento delle dovute pratiche, con relativa tassazione maggiore. È una situazione inaccettabile. Mi auguro che il Ministro competente sia al corrente della condizione di tanti frontalieri e si attivi quanto prima per risolvere il problema".

 

Necrologie