Attualità
L'evento

Insubria: venerdì un convegno su famiglia e immigrazione con l'inviata di "Striscia" Rajae Bezzaz

Venerdì 12 maggio nell’Aula Magna del Chiostro di Sant’Abbondio una giornata proposta dal Centro di ricerca in Religioni diritti ed economie nello spazio mediterraneo

Insubria: venerdì un convegno su famiglia e immigrazione con l'inviata di "Striscia" Rajae Bezzaz
Attualità Como città, 10 Maggio 2023 ore 17:02

Si terrà venerdì 12 maggio 2023 il convegno internazionale sul delicato tema del diritto di famiglia e dell’immigrazione e sui suoi riflessi rispetto agli enti che a livello territoriale operano in tale settore organizzato dall'Università dell'Insubria dal titolo "Famiglia e Immigrazione. Prassi e sfide". L'evento inizierà alle 9.15 nell’Aula Magna del Chiostro di Sant’Abbondio a Como.

Insubria: venerdì un convegno su famiglia e immigrazione con l'inviata di "Striscia" Rajae Bezzaz

Coordinata dal professor Antonio Angelucci del Redesm, il Centro di ricerca in Religioni diritti ed economie nello spazio mediterraneo, la giornata prevede non solo la presenza di noti studiosi provenienti da atenei italiani e stranieri, ma anche la straordinaria partecipazione del console di Milano del Regno del Marocco Mohammed Lakhal e di Salaheddine Tayoubi, rappresentante del Consiglio Supremo della Magistratura.

Il convegno si apre con i saluti di Chiara Perini, vicedirettore del Didec, il Dipartimento di Diritto economia e culture, di Alessandro Ferrari, direttore del Centro Redesm, e di Noura Amzil dell’associazione AlterNativa.

Tra i focus della mattinata, con i docenti Insubria Daniele Brigadoi Cologna, Dominque Feola e Grazia Mannozzi: le prospettive di riconoscimento sociale delle nuove generazioni con un passato migratorio, i ricongiungimenti familiari e i maltrattamenti su minori e un intervento del magistrato Salaheddine Tayoubi sull’applicazione della Mudawana, la legge marocchina sul diritto di famiglia, ai residenti all’estero.

Alle 12 testimonianze di donne vittime di violenze e maltrattamenti nel panel "Il fardello della doppia discriminazione", che è moderato da Rajae Bezzaz, attrice di origini maghrebine inviata di "Striscia la notizia", il telegiornale satirico di Antonio Ricci su Canale 5.

Nel pomeriggio Tijani Boulaouali, Mohamed Assila e Mohamed Abdelouahab Rafiqui approfondiscono il tema del contesto delle famiglie migranti marocchine e gli aspetti sociologici delle famiglie e dei giovani musulmani residenti in Italia e in Europa, in un panel che verrà moderato da Noura Amzil. Alle 15.45 dibattito e conclusioni del professore dell’Insubria Sebastiano Citroni.

Seguici sui nostri canali
Necrologie