Attualità
bellagio

Intitolata la nuova via al Beato Teresio Olivelli: tante le autorità presenti

Una giornata a cui hanno partecipato numerosi cittadini, sindaci, rappresentanti regionali e provinciali, religiosi e dei gruppi degli Alpini.

Intitolata la nuova via al Beato Teresio Olivelli: tante le autorità presenti
Attualità Lago, 01 Maggio 2022 ore 12:00

Sabato 30 aprile le celebrazioni per ufficializzare la nuova strada dedicata al Beato.

Intitolata la nuova via al Beato Teresio Olivelli: tante le autorità presenti

La nuova via Teresio Olivelli è stata ufficialmente inaugurata a Bellagio. Dal 1 gennaio 2022, la strada è dedicata al Beato ma le celebrazioni alla presenza delle autorità civili e religiose si sono tenute nella giornata del 30 aprile.

Hanno partecipato il sindaco di Bellagio Angelo Barindelli e alcuni assessori del paese, il presidente della Provincia di Como Fiorenzo Bongiasca, il presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi e alcuni sindaci del territorio tra cui il presidente di Anci Lombardia Mauro Guerra. Presenti anche il Prefetto di Como Andrea Polichetti, rappresentanti del Corpo dell'Arma dei Carabinieri - in particolare il Comandante di Como Giovanni Di Nuzzo, quello di Bellagio Stefania Costantino con il vicemaresciallo Stefano Ettore - e ancora il presidente di Ana (Associazione Nazionale Alpini) sezione Como Enrico Bianchi, rappresentanti di Anpi con Gigliola Foglia, l'Istituto Nastro Azzurro di Vicenza e Pavia.

Le celebrazioni sono iniziate nella mattinata con la processione per le vie del centro paese, fino ad arrivare alla piazza della Chiesa dove si sono tenuti gli interventi delle autorità civili. Tutti hanno ricordato le vicende del Beato, legando la sua figura anche a quanto sta accadendo in Est Europa. I valori di Teresio Olivelli, il suo comportamento cristiano e attento al prossimo sono state prese come esempio nella speranza che il conflitto in Ucraina possa finire nel più breve tempo possibile.

Nella Basilica di San Giacomo è stata in seguito celebrata la messa da Monsignor Ivan Salvadori, vicario generale della Diocesi di Como. Presenti anche don Simone Tiraboschi, parroco di Bellagio, don Vittoriodon Bruno e don Cipriano, don Eugenio di Lezzeno, don Battista Dassa del gruppo "Dio Cammina a piedi" di Brescia. Infine, il gruppo dei Confratelli di Bellagio e i bambini delle scuole.

La mattinata si è conclusa con la scopertura della targa della nuova via Teresio Olivelli, un gesto compiuto da Diego Olivelli che è figlio del fratello di Teresio. Grande emozione e un'enorme festa per tutta la comunità non solo di Bellagio, ma anche del territorio circostante.

GALLERY SFOGLIABILE:

7 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie