Attualità
Aveva lavorato a Inverigo e Novedrate

La Riabilitazione dell'ospedale di Seregno intitolata al dottor Jones

Scoperta una targa in memoria del noto primario scomparso nel marzo del 2020 per il Covid. Il ricordo commosso della figlia Raffaella: "Un professionista esemplare, ha dato tutto per il camice".

La Riabilitazione dell'ospedale di Seregno intitolata al dottor Jones
Attualità Erba, 23 Settembre 2021 ore 16:39

A Seregno il reparto di Riabilitazione cardiologica dell’ospedale Trabattoni Ronzoni è stato intitolato a Norman Kenneth Jones, noto cardiologo e primario scomparso nel marzo del 2020 a causa del Covid. Scoperta una targa alla presenza dei familiari e dei vertici dell'Asst Brianza, oltre a medici e infermieri del presidio.

Intitolata al dottor Jones la Riabilitazione dell'ospedale

Questa mattina, giovedì 23 settembre, il reparto di Riabilitazione cardiologica dell'ospedale Trabattoni Ronzoni è stato  intitolato al dottor Norman Kenneth Jones, noto cardiologo di origine gallese scomparso nel marzo 2020 per il Covid all'età di 73 anni. Della struttura di riabilitazione era stato primario dal 2005 fino al pensionamento del 2017, molto apprezzato dai colleghi, dal personale infermieristico e dai pazienti. Un punto di riferimento, in servizio per 42 anni presso l'Azienda ospedaliera di Vimercate: prima come specialista all'ospedale di Carate, poi in qualità di dirigente cardiologo all’ospedale Borella di Giussano. Da quando aveva lasciato l’attività in ospedale continuava a svolgere la sua professione nello studio medico di Inverigo, paese in cui risiedeva assieme alla moglie. Era anche direttore sanitario dell'Avis Novedrate.

In ospedale familiari e dirigenti

In mattinata la semplice cerimonia per intitolare il reparto al dottor Jones: erano presenti il direttore generale dell'Asst Brianza Marco Trivelli, il direttore medico degli ospedali di Desio, Carate e Seregno Carlo Alberto Tersalvi, la dottoressa Mariangela Perego, che era subentrata a Jones nella direzione del reparto e attualmente in pensione, e Antonella Merlo, responsabile infermieristica della struttura. In ospedale molto commossi anche i familiari del noto cardiologo, la moglie Gemma e i figli Raffaella e Davide.

Necrologie