Attualità
lago di como presepe di luci

Lake Como Christmas Light, partita la quarta edizione: 32 Comuni tra Como e Lecco e 80 punti illuminati

Sold out le crociere che portano i turisti a vedere i borghi illuminati.

Lake Como Christmas Light, partita la quarta edizione: 32 Comuni tra Como e Lecco e 80 punti illuminati
Attualità Como città, 20 Dicembre 2021 ore 20:54

Il progetto Lake Como Christmas Light, nato nel 2018 dall’idea proposta da Consorzio Como Turistica ai comuni del Distretto Turistico del centro lago, è giunto alla quarta edizione e in questi anni ha continuato a svilupparsi fino ad arrivare a superare gli oltre 80 punti illuminati nei 32 comuni aderenti, con capofila Tremezzina e Gravedona.

Lake Como Christmas Light, partita la quarta edizione

Con il Consorzio Como Turistica, fin dalla prima edizione sono scesi in campo l’associazione di imprenditori Amici di Como, main sponsor dell’iniziativa, con la
Camera di commercio di Como-Lecco, l’Autorità di Bacino del Lario e dei laghi minori, e il contributo dei comuni aderenti, per far vivere e crescere un’esperienza unica alla scoperta dei borghi del lago e per contribuire a destagionalizzare i flussi turistici.

Lake Como Light è stato poi implementato la scorsa estate grazie alla collaborazione della Navigazione dei laghi, che ha promosso 4 crociere esclusive lungo l’intero bacino del lago da Como a Lecco. Visto il successo ottenuto – con il sold out di tutti i quattro appuntamenti – la Navigazione ha riproposto l’esperienza con tre crociere il 7 e 23 dicembre e 7 gennaio di cui la prima è stata già effettuata con un ulteriore sold out. Ancora in vendita gli ultimi biglietti per le successive date del
23 dicembre e del 7 gennaio 2021 che chiuderanno il nuovo ciclo di crociere “Lake Como Christmas Light Cruise”.  A queste si aggiungono altre 12 crociere organizzate dai Comuni e dagli operatori della navigazione privata turistica locale.

Di notevole interesse anche il calendario unico degli eventi natalizi del lago e l’attività del PIC con oltre 200 appuntamenti tra Como e Lecco, e diversi Comuni che hanno deciso di organizzare eventi coinvolgendo l’intero borgo. Le attività ricettive aperte per Natale sono 92 di cui 80 in provincia di Como e 12 in provincia di Lecco, situazione che conferma il buon esito della destagionalizzazione.

Il 29 gennaio verrà riproposto il Simposio - come avvenuto nel 2019 – e sarà un momento per fare sintesi e programmare il futuro di Lake Como Light tra tutti i comuni aderenti, le istituzioni coinvolte, gli operatori turistici. Tre gli argomenti in scaletta: i possibili sviluppi dell’itinerario di luci, la rete dei trasporti in chiave turistica, la strategia di sostegno e sviluppo dei borghi del lago in chiave di PNRR. Il simposio sarà anche l’occasione per accogliere suggerimenti e proposte per
aumentare le sinergie e il livello di competitività in modo anche da poter usufruire delle risorse pubbliche finalizzate alla ripartenza dell’Italia e del lago di Como.

GUARDA LE FOTO

7 foto Sfoglia la gallery

Tra presente e futuro del progetto

"Dopo un anno intenso, impegnativo e complicato, siamo riusciti a fare il pieno di voglia e ci siamo messi in gioco tutti insieme - ha detto il coordinatore del Consorzio Como Turistica Daniele Brunati - E' stata una scalata importante per il riconoscimento avuto da tantissime realtà interne ed esterne alla città di Como e a tutto il lago. Hanno parlato di noi Vanity Fair, Dove del Corriere della Sera. Hanno già iniziato ad imitarci, per questo vorrei che altri sindaci prendessero in considerazione l'idea di partecipare. Porto Ceresio, sul lago di Lugano, lo ha fatto e speriamo di poterci allargare anche in quella zona".

"Il bilancio di questa avventura in cui siamo stati coinvolti è particolarmente positivo. Per fare questo tipo di eventi bisogna avere un filo conduttore, in estate è stato l'inclusione. Durante il periodo natalizio, c'è una spinta differente - ha spiegato il responsabile della Navigazione lago di Como Roberto Turchetti -  Il Lago di Como è naturalmente un presepe e l'idea di poter far vedere da un punto di osservazione diverso ha avuto successo. Il riscontro è stato oggettivamente molto positivo. Aiuta senza dubbio la Città dei Balocchi ma rientra nelle tante attività in essere sul territorio. Il prodotto funziona e siamo contenti di essere partner. In estate ma soprattutto in inverno partecipano alle crociere prevalentemente italiani, in estate buona percentuale anche di stranieri. Più ci appoggiamo alle strutture alberghiere, più aumenteranno gli stranieri".

"E' importante lavorare per il prossimo futuro, il prossimo biennio se non triennio. Se vogliamo incentivare le crociere, dobbiamo lavorare con anticipo con gli albergatori e le agenzie di viaggio. Siamo consapevoli del clima di incertezza dovuto alla pandemia ma penso che avere degli elementi certi come questo progetto possa aiutare il turismo su tutto il territorio - ha detto Giuseppe Rasella, consigliere con delega al Turismo della Camera di Commercio di Como Lecco - Ben venga un coinvolgimento di territori attivi, che coinvolga i laghi insubrici. Lo sviluppo che ritengo possa avere questo progetto, che deve essere arricchito di elementi culturali anche attraverso il Pic, ma anche enogastronomia, artigiano comasco. Sul 2022 abbiamo un buon prenotato, questo ci incoraggia e rincuora; questa estate abbiamo lavorato bene non appena le restrizioni si sono allentate. Le attuali restrizioni stanno limitando gli arrivi dei turisti da tutto il mondo. Stiamo lavorando sul turismo di prossimità ma non tutte le zone del nostro territorio possono lavorare con questo settore. La variante della Tremezzina sarà una grossa opportunità per il nostro territorio ma oggi abbiamo ulteriori limitazioni".

"I risultati dimostrano il successo del nostro territorio anche nel periodo invernale grazie a tutte queste iniziative - ha detto presidente del centro fieristico Lariofiere -  Nel Lecchese il riscontro è che c'è un grande interesse; noi come albergatori non possiamo che ribadire la nostra disponibilità a proseguire in questa attività. L'ha lanciata Como e negli ultimi tre anni l'ha sposata anche Lecco. Sono grandi occasioni di promozione che si trasformano in prenotazioni. Lariofiere è a disposizione per partecipare. I Comuni che non partecipano restano in ombra e ci sono effetti negativi su alberghi e i commercianti: fare sistema è fondamentale".

GUARDA IL VIDEO

Necrologie