Attualità
Il corso

L'educazione finanziaria nelle scuole: riprende l'iniziativa della Cisl dei Laghi

La proposta formativa, completamente gratuita, è articolata in lezioni strutturate in due o tre moduli, tenute da esperti del settore bancario esodati o pensionati.

L'educazione finanziaria nelle scuole: riprende l'iniziativa della Cisl dei Laghi
Attualità Como città, 06 Ottobre 2022 ore 18:16

Con ottobre, mese tradizionalmente dedicato all’educazione finanziaria, la First Cisl dei Laghi riprende il percorso di sensibilizzazione e formazione rivolto alle scuole di ogni ordine e grado, secondo percorsi modulati per argomenti e tempi in relazione ai diversi gradi di scuola.

L'educazione finanziaria nelle scuole: riprende l'iniziativa della Cisl dei Laghi

La proposta formativa, completamente gratuita, è articolata in lezioni strutturate in due o tre moduli, tenute da esperti del settore bancario esodati o pensionati. Destinatari sono gli alunni delle scuole primarie (classi V), secondarie di primo grado (classi III) e ultimo biennio delle scuole secondarie secondo grado delle province di Como e Varese.

"Si tratta di un’iniziativa importante - spiega Alberto Broggi, segretario generale First Cisl dei Laghi -, il cui scopo è quello di educare ad un utilizzo consapevole del denaro e definire gli aspetti essenziali del suo uso nel mercato e nell’economia. Questo significa anche poter orientare i nostri giovani nelle scelte di cittadinanza attiva, consapevole e critica, perché possano attuare scelte individuali e collettive ben orientate eticamente. Inoltre, attraverso questi percorsi, desideriamo mettere in grado le giovani generazioni di acquisire competenze perché possano compiere in futuro scelte consapevoli in campo economico e finanziario sia come cittadini, sia come utenti dei servizi finanziari; oltre che fornire strumenti di conoscenza sul funzionamento del credito e del risparmio attuato anche attraverso l’uso di strumenti finanziari oggi offerti da diversi soggetti, banche, compagnie assicurative e società finanziarie".

"Il progetto è frutto di un’intesa tra Banca d’Italia e MIUR - puntualizza Broggi –. Gli incontri non hanno in alcun modo l’obiettivo di promozione di prodotti di qualsiasi genere del sistema bancario e finanziari. E la docenza è garantita da formatori esperti del settore finanziario che agiscono in un’ottica formativa ed educativa. Come First Cisl abbiamo creato un team di 8 esperti bancari del territorio, nostri sindacalisti, per lo più esodati, che a turno sono coinvolti nel progetto, ma siamo aperti ad accogliere altri eventuali candidati per l’insegnamento".

I numeri

Per l’anno scolastico 2022/2023 ad oggi sono 7 gli istituti scolastici iscritti, di cui 6 inseriti nel progetto "Mese dell'educazione finanziaria" di ottobre, per un totale di 22 classi (di cui 13 in cui i corsi partiranno nel mese di ottobre) e 460 studenti (di cui 285 nel mese di ottobre). 7 sono i volontari impegnati. Nelle scuole secondarie di primo grado sono previsti moduli di 2 lezioni da 2 ore ciascuno, mentre nelle secondarie di secondo grado, 3 lezioni da 2 ore ciascuno.

Attualmente le scuole coinvolte nel progetto sono l’Istituto Pessina, con le sedi di Camerlata e Appiano Gentile (secondaria di secondo grado); l’Istituto Comprensivo Rosmini, con le sedi di Eupilio e Pusiano (secondaria di primo grado); l’Istituto Segantini di Canzo (secondaria di primo grado) per la provincia di Como; e l’Istituto Fermi di Castellanza (secondarie di primo e secondo grado) e l’Istituto Leonardo Da Vinci di Somma Lombardo (secondaria di primo grado) per la provincia di Varese.

Dall’anno scolastico 2017/2018 ad oggi in questi percorsi di educazione finanziaria sono stati complessivamente coinvolti 3998 studenti tra le province di Como e Varese (il 70% della provincia di Como e il 30 della provincia di Varese) per un totale di 51 scuole e 185 classi.

Seguici sui nostri canali
Necrologie