Attualità
La nota

L'ospedale di Desio replica a Facchinetti e alla moglie dopo il racconto

Ci dispiace molto per l’incidente accaduto alla signora e ci rincresce davvero se lei abbia percepito come non idoneo il trattamento dell’ospedale. Tuttavia è utile ricordare alcuni passaggi"

L'ospedale di Desio replica a Facchinetti e alla moglie dopo il racconto
Attualità Brianza, 27 Gennaio 2022 ore 18:31

A poche ore dal racconto social della disavventura che ha visto come protagonista la moglie di Francesco FacchinettiWilma Helena Faissol, Asst Brianza replica a quanto raccontato dalla coppia su Instagram in merito al trattamento ricevuto presso il Pronto Soccorso di Desio dove la donna si è portata nel pomeriggio di ieri per una caduta da cavallo. Trattamento, che secondo quanto raccontato dai protagonisti, non sarebbe stato adeguato rispetto ai sintomi mostrati dalla Faissol.

L’ospedale di Desio replica a Facchinetti e alla moglie

Nel pomeriggio di oggi, giovedì 27 gennaio, è arrivata la replica di Asst Brianza che riportiamo integralmente:

"Ci dispiace molto per l’incidente accaduto alla signora e ci rincresce davvero se lei abbia percepito come non idoneo il trattamento dell’ospedale. Tuttavia è utile ricordare alcuni passaggi.
La signora arriva in PS alle 16.11 e viene sottoposta a triage, procedura presidiata da operatori specializzati che consente di valutare il paziente. Le viene assegnato un codice verde (nella nuova versione numerica è il codice 4 dei cinque previsti) e posta in attesa di visita.

Trattandosi di un trauma cranico minore, quello che presenta, viene applicato un protocollo condiviso e in essere, con indicazioni precise circa i tempi di esecuzione di esami strumentali.
Al marito che accompagna la signora viene illustrata la situazione e il percorso che dovrebbe seguire la paziente. Entrambi ringraziano per le spiegazioni e, dopo qualche tempo, abbandonano il PS.
E’ significativo sottolineare che al momento dell’arrivo della signora in PS sono presenti, presso la struttura, due codici rossi (il codice numero 1): il primo arrivato nel primo pomeriggio, il secondo giunto alle 16.08 (tre minuti prima che arrivasse la signora). Il codice rosso, come noto, segnala che il paziente a cui è assegnato è in condizioni molto critiche, in pericolo di vita, con priorità massima di intervento. Presenti in PS in quel momento anche un codice giallo, due codici azzurri, 5 codici verdi e due codici bianchi. Come spesso è spiegato in PS, la priorità di intervento (anche rivalutabile) è dettata dalla gravità dei codici assegnati al momento del triage".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie