Attualità
Grande ritorno

Max Angioni, finalmente il comico comasco torna nella sua città

Il comico porta il suo nuovo spettacolo "Miracolato" al teatro sociale di Como, che chiude la stagione 2021-2022 come meglio non poteva.

Max Angioni, finalmente il comico comasco torna nella sua città
Attualità Como città, 08 Aprile 2022 ore 11:05

Il teatro di Como aggiunge una data alla sua programmazione, per chiudere la stagione 2021-2022 arriva Max Angioni, il comico di origini comasche e reduce dal grande successo di Lol 2.

Max Angioni, finalmente il comico comasco torna nella sua città

Venerdì 20 maggio per chiudere la stagione notte 2021-2022 con freschezza il teatro sociale di Como propone il nuovo spettacolo di Max Angioni, "Miracolato". Il comico emergente comasco ,cresciuto al Lucernetta di Como nella compagnia Teatro In Centro , è reduce da svariati successi come "Italian's got talent", "Zelig", "Le iene" e "Lol 2".

Il suo nuovo spettacolo, prodotto da Vera srl, è quello che lo consacra come uno dei nuovi volti di maggiore spicco nella scena comica italiana. sarà uno spettacolo rivolto ad ogni età e sta già avendo un grande riscontro, basta pensare che tre date a Milano sono già sold-out.    I monologhi saranno accompagnati dalla sua solita ironia pungente, il tutto incorniciato in una scenografia minimalista, nella quale Max racconta le sue esperienze: dalle conversazioni ai tempi dei social al suo rapporto con lo sport, passando per la maledizione di arrivare secondo. Non mancheranno le interazioni con il pubblico e le incursioni del suo folle personaggio, Kevin Scannamanna, offrendo una visione esilarante ed originale sulla realtà ai giorni nostri.

La verve è tipica delle stand-up comedy e accompagna con ritmo incalzante i diversi quadri del racconto, nei quali il comico torna a stupire con il tema dei miracoli, che lo ha reso celebre al grande pubblico. Il nome dell'opera è "Miracolato" perché Max va a rielaborare dei contenuti epici come quelli del Vangelo in una chiave comica ed eccentrica, poi anche perché lui è stato protagonista di numerosi successi negli ultimi tempi che lo hanno fatto sentire così fortunato, da provare a immaginare nuovi miracoli moderni.                                                      La comicità in questo caso diventa l'arma con cui si parla in chiave più leggere e fresca di temi considerati troppo sacri per concedersi all'ironia e per far conoscere le storie più antiche del mondo.

2 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie