Attualità
STORIE SOTTO L'OMBRELLONE

Medico in pensione si rende disponibile per tornare in servizio

Il Giornale di Olgiate regala ai lettori di Primacomo.it le più belle storie raccontate nel corso del 2021 sulle pagine del nostro settimanale. Una piacevole lettura sotto l'ombrellone.

Medico in pensione si rende disponibile per tornare in servizio
Attualità Olgiate, 15 Agosto 2021 ore 12:00

Dal primo luglio 2018, dopo 37 anni trascorsi prendendosi cura dei suoi pazienti, Dario Di Lorenzo ha lasciato il servizio per dedicarsi alla famiglia e alle sue passioni. Ma non ha esitato a rispondere alla chiamata del sindaco Valerio Perroni, che lo ha interpellato per l’organizzazione di un’eventuale campagna vaccinale.

Medico in pensione si rende disponibile per tornare in servizio

Il Comune, infatti, si è reso disponibile per diventare un polo di somministrazione grazie all’ottima riuscita della campagna antinfluenzale dello scorso novembre, che ha confermato la validità e l’efficienza della macchina organizzativa messa in moto dal Comune nella palestra di via Tevere. Se arriverà la chiamata il Comune dovrà, però, farsi trovare pronto non solo con la struttura, ma anche con medici e volontari al servizio. Gli utenti non saranno, infatti, solo i residenti, ma anche pazienti che arriveranno da fuori Comune. «Se entrasse in funzione la periferia per la somministrazione dei vaccini, certamente sarei pronto a dare una mano - conferma Di Lorenzo - Come medico libero professionista ho espresso la volontà di essere vaccinato e una volta ricevuto il vaccino potrei rimettermi in servizio. Sarei felice di riprendere momentaneamente il lavoro, anche se per un tempo limitato, entrando a far parte di un team impegnato in questo importante progetto».
Una scelta etica e di coscienza, quella di Di Lorenzo, ma anche di sensibilizzazione, a partire dai tanti pazienti che negli anni ha seguito.

«E’ importante che passi il messaggio che vaccinarsi è fondamentale, altrimenti non usciremo più da questa situazione - conclude - I medici di famiglia devono essere i primi a dare un segnale forte e chiaro: è fondamentale che ci mettano la faccia. Non a caso il primo a sottoporsi alla vaccinazione a Como è stato proprio il presidente dell’ordine dei medici della provincia. E’ un impegno di civiltà, oltre che cura della propria salute». A sottolineare l’importanza, in caso di necessità, di una risposta pronta da parte del paese, è anche il primo cittadino Valerio Perroni: «Come Dario Di Lorenzo altri infermieri e operatori sanitari in pensione hanno già fatto pervenire la loro disponibilità. L’esperienza della campagna antinfluenzale ci ha permesso di testare l’organizzazione messa in atto, di prendere le misure e di mettere a fuoco eventuali criticità. Noi siamo disponibili a metterci in gioco e a offrire supporto logistico, volontari e personale medico. Occorrerà essere celeri e poter raggiungere il maggior numero di utenti nel minor tempo possibile».

(Giornale di Olgiate, 23 gennaio 2021)

Necrologie