Attualità
il commento

Operaio muore a Colverde, Erba (M5s): "Rafforzare i controlli e sostenere le imprese che investono in prevenzione"

Le parole del consigliere regionale erbese dopo la tragedia di ieri che ha visto la morte di un quarantenne in cantiere.

Operaio muore a Colverde, Erba (M5s): "Rafforzare i controlli e sostenere le imprese che investono in prevenzione"
Attualità Olgiate, 05 Ottobre 2022 ore 10:07

L'ennesimo dramma sul lavoro nel pomeriggio di ieri, 4 ottobre 2022, a Colverde: un operaio di origini albanesi, di 40 anni, residente a Lurate Caccivio, ha perso la vita a seguito di un incidente sul lavoro in un cantiere, travolto da una montagna di terra. Si tratta della settima vittima in provincia di Como dall'inizio del 2022.

Operaio muore a Colverde: le parole del consigliere Erba

“Prima di tutto la mia vicinanza ai familiari dell'operaio che ha perso la vita - ha esordito Raffaele Erba, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle - Ennesima tragedia che denuncia la necessità di interventi rapidi soprattutto da parte degli enti che possono avere un ruolo chiave. Regione Lombardia può fare moltissimo, perché è l’istituzione che ha le principali competenze su sanità e prevenzione”.

“Da settimane attendiamo la calendarizzazione in Consiglio regionale del Piano Regionale 2022-2025 per la tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Non possiamo più aspettare, ormai assistiamo quotidianamente ad un bollettino di guerra. Un prezzo troppo caro e inaccettabile. Occorre rendere operativo quanto prima il nuovo protocollo regionale per limitare al minimo il rischio di incidenti” ha aggiunto.

“Due i pilastri fondamentali su cui agire: rafforzare i controlli e sostenere le imprese che investono in prevenzione. Riducendo gli infortuni diminuisce di conseguenza l’impatto che essi hanno sul nostro sistema sanitario. In questo modo i risparmi generati diventano le risorse da reinvestire e utili a creare quel sistema virtuoso in cui la prevenzione viene messa al centro - conclude il consigliere - Non abbiamo più tempo, bisogna dare risposte immediate”.

Seguici sui nostri canali
Necrologie