Attualità

Pelle e basse temperature: come proteggerla in inverno

Pelle e basse temperature: come proteggerla in inverno
Attualità 03 Gennaio 2022 ore 11:15

Il freddo, si sa, è nemico della pelle. Le passe temperature tendono a seccare, arrosare e screpolare la pelle del nostro viso e delle nostre mani, specialmente per gli individui che mostrano una particolare predisposizione verso un tipo di pelle secca e fragile, che possono arrivare ad avere spaccature e screpolature sulle proprie mani. Niente panico, è possibile proteggersi, ma è necessario farlo nel modo corretto, vediamo come.

Gli effetti del freddo sul viso

Si pensa spesso a come proteggere la pelle dal sole, ma quando arriva l’inverno sono pochi a preoccuparsi anche del freddo. Le basse temperature danneggiano il tessuto cutaneo favorendone l’invecchiamento, senza contare che i raggi ultravioletti ci sono anche in inverno. È quindi necessario occuparsi della protezione del viso anche in questa stagione, soprattutto se si soffre di alcuni disturbi che rendono la pelle particolarmente sensibile ed esposta agli agenti aggressivi, come per le dermatiti della pelle o per alcune patologie croniche come l’acne rosacea, ad esempio, una condizione che causa la comparsa dei capillari sensibili sulla superficie della pelle rendendola particolarmente sensibile agli sbalzi termici e agli arrossamenti. 

A peggiorare la situazione vi è anche lo sbalzo termico, un fenomeno tipico dell’inverno. Gli effetti del freddo sulla pelle riguardano i capillari sanguigni, i quali si restringono rendendo la pelle più sensibile e suscettibile alla disidratazione. Inoltre, vi è un minore afflusso di nutrienti e un conseguente rallentamento dei processi metabolici a carico dell’epidermide. Infine, il freddo altera il film idrolipidico superficiale, ovvero la barriera naturale della cute composta da acqua e grasso che serve a proteggere la pelle dagli agenti esterni.

Come proteggere la pelle dal freddo

Scopriamo ora alcuni modi per prevenire la disidratazione e prendersi cura della propria pelle nella stagione invernale. Innanzitutto, il primo imperativo da seguire è quella dell’idratazione, e in questo caso il primo accorgimento è quello di utilizzare un olio naturale subito dopo aver fatto la doccia (si può usare sia l’olio di oliva sia quello di mandorle, entrambi molto naturali). 

Un consiglio fondamentale è quello di non utilizzare saponi e detergenti con profumazione aggressive in quanto portano la pelle a disidratarsi. Tutte le componenti che vengono aggiunte al detergente basico possono inoltre provocare intollerante per la cute. Naturalmente la crema idratante non può mancare, soprattutto da tenersi in borsa in caso di necessità. Su questo punto c’è poco da dire, perché molto dipende dal proprio tipo di pelle. Preferite creme il più naturali possibili e senza troppi ingredienti all’interno. Se avete una pelle grassa ricordate che esistono creme più leggere adatte a voi.

E la crema solare? È vero, in inverno difficilmente si incorre in scottature, ma i raggi ultravioletti sono comunque presenti e bisogna proteggersi. Durante questo periodo si può optare per una protezione SPF 15. Molte creme idratanti presentano al loro interno questo tipo di protezione, così avrete un unico prodotto in grado di proteggere e idratare. Infine, evitate skin care troppo pesanti e ricche di tanti prodotti.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie