Attualità
la polemica

Ponte Chiasso, arriva la panchina rossa contro la violenza sulle donne. I residenti: "Peccato per le altre in completo abbandono"

I residenti denunciano da tempo la mancata cura dei giardinetti e della piazza.

Ponte Chiasso, arriva la panchina rossa contro la violenza sulle donne. I residenti: "Peccato per le altre in completo abbandono"
Attualità Como città, 25 Novembre 2021 ore 10:03

A Ponte Chiasso, nei giardini di piazzale Anna Frank, è arrivata una panchina rossa, simbolo della lotta contro la violenza sulla donne. Un simbolo, di cui le città italiane si stanno riempiendo, installato nei giorni scorsi, a ridosso delle celebrazioni del 25 novembre 2021, nel quartiere comasco al confine con la Svizzera. E che presumibilmente verrà inaugurato dal Comune nei prossimi giorni. Una posa che però ha destato qualche polemica tra alcuni residenti, non di certo per il suo significato fondamentale bensì per il contesto in cui versano i giardinetti in cui è stata installata.

Ponte Chiasso, arriva la panchina rossa contro la violenza sulle donne

"Da anni segnaliamo le pessime condizioni in cui versano i giardini di piazzale Anna Frank - commenta Maririta Berti, residente nel quartiere e punto di riferimento per la comunità - Il verde è completamente abbandonato a se stesso tra foglie che si accumulano insieme alla sporcizia che non viene raccolta: sotto ai cespugli ci sono più bottiglie e lattine che rami. Per non parlare delle condizioni del marciapiede, completamente dissestato, e di quello che dovrebbe essere lo scivolo per i disabili: un groviera bloccato all'uscita dal marciapiede".

Quindi si arriva al punto cruciale, ovvero le panchine. "La panchina rossa contro la violenza sulle donne è un bellissimo simbolo che tutti noi a Ponte Chiasso condividiamo - aggiunge un'altra residente - Ma che senso ha posizionare una installazione simbolo così importante in un contesto di abbandono, dove sulle altre panchine è quasi impossibile sedersi perché sono tutte rotte? Quelle in legno sono marce e a sedersi si rischia o di cadere o di graffiarsi con il legno. Non sarebbe stato meglio se il Comune avesse colto l'occasione dell'installazione della panchina rossa per riqualificare finalmente dopo anni anche i giardinetti?".

4 foto Sfoglia la gallery
Necrologie