Il progetto

Poste Italiane investe su due impianti fotovoltaici a Cantù ed Erba

Obiettivo zero emissioni al 2030 e sostenibilità al centro con il piano strategico "2024 Sustain & Innovate".

Poste Italiane investe su due impianti fotovoltaici a Cantù ed Erba
Attualità Canturino, 16 Luglio 2021 ore 12:23

Entro il 2022 il piano per il Fotovoltaico di Poste Italiane arriverà nella provincia di Como. Il progetto, avviato nel 2020, prevede l’installazione di 2 impianti di media taglia sugli immobili sedi di Centri Distribuzione e Meccanizzazione Postale. In provincia di Como gli impianti fotovoltaici saranno realizzati presso i centri di distribuzione postale di Cantù in Piazza Parini e di Erba nello stabile di via Petrarca.

Poste Italiane investe su due impianti fotovoltaici a Cantù ed Erba

Tali interventi garantiranno mediamente una copertura dei fabbisogni di energia elettrica diurna di oltre il 41,25 kw totali e la conseguente riduzione dei costi della bolletta elettrica (materia prima, accise, oneri di sistema, etc). Oltre al piano fotovoltaico Poste Italiane prevede ulteriori interventi in provincia di Como tra cui l’installazione di Led nei siti aziendali e la riqualificazione di serbatoi ex-caldaie destinati ora all’irrigazione.

Il progetto Led rappresenta da alcuni anni per le sedi della provincia di Como uno degli interventi principali per contenere i costi energetici. L’iniziativa prevede la sostituzione negli immobili dei corpi illuminanti con lampade fluorescenti con la tecnologia Led per l’abbattimento (circa il 50%) dei consumi di energia elettrica e il risparmio dei costi di manutenzione legati alla maggior durata in ore dei corpi illuminanti. Il progetto prevede per il 2021 la sostituzione di quasi 1.500 lampade fluorescenti con i Led in 31 siti postali della provincia. Il progetto Serbatoi prevede la piantumazione di alberi e siepi e la realizzazione di un sistema di raccolta dell’acqua (da destinare all’irrigazione con la riqualificazione dei serbatoi interrati per combustibile da riscaldamento non più in uso). In provincia di Como sono già stati effettuati 4 interventi sui siti di Cernobbio, Grandate, Menaggio e Porlezza mentre a breve saranno coinvolte altre 5 sedi in tale iniziativa (Lomazzo, Fino Mornasco, Parè, Lanzo D’Intelvi e Cantù).

Gli interventi citati consentiranno all’azienda di raggiungere entro il 2030 l’obiettivo di ‘zero emissioni nette di anidride carbonica’ come previsto dal piano strategico “2024 Sustain & Innovate”. Il piano mette al centro della strategia, oltre all’innovazione, la sostenibilità declinata in otto pilastri tra cui la decarbonizzazione degli immobili e della logistica.

"A conferma della rilevanza dei temi ambientali per la nostra strategia, Poste Italiane diventerà un’azienda a zero emissioni nette entro il 2030 - aveva ricordato l’Amministratore Delegato Matteo Del Fante in occasione della presentazione del piano strategico “24 S.I. – l’impegno che abbiamo assunto per la sostenibilità e l’innovazione è un supporto importante per raggiungere gli obiettivi del Paese e dell’Europa per una ripresa economica sostenibile, in linea con quanto programmato nel Recovery Plan.

Necrologie