Attualità
l'annuncio

Presidio al Consiglio comunale di Grandate a sostegno della mozione contro la nuova linea del Termovalorizzatore

Il Comitato invita anche il sindaco di Casnate a prendere parte alla discussione.

Presidio al Consiglio comunale di Grandate a sostegno della mozione contro la nuova linea del Termovalorizzatore
Attualità Como città, 25 Gennaio 2022 ore 17:48

Presidio al Consiglio comunale di Grandate a sostegno della mozione contro la nuova linea del Termovalorizzatore.

Presidio al Consiglio comunale di Grandate a sostegno della mozione contro la nuova linea del Termovalorizzatore

Durante la seduta di Consiglio comunale che si terrà alle 21 a Grandate verrà discussa la mozione, presentata dal consigliere comunale di Uniamo Grandate, Dario Lucca, in cui si chiede al sindaco Alberto Peverelli e alla sua giunta di aprire un dialogo con Acsm Agam (che propone un progetto da 57 milioni di euro per il potenziamento dell'incenerito) affinché venga rivalutato il progetto di realizzazione della terza linea e vengano fatte ricerche volte a trovare alternative tecnologiche meno impattanti rispetto all'incenerimento dei fanghi. Inoltre la mozione chiede l'istituzione di una Commissione consiliare con l'obiettivo di analizzare il progetto.

"In sostegno alla mozione che verrà presentata giovedì 27 gennaio durante la seduta del consiglio comunale di Grandate dal consigliere Lucca Dario abbiamo organizzato un presidio fuori dal municipio - annunciano dal coordinamento NoIncfanghi Como, che racchiude molte realtà contrarie al progetto - Sarà anche un momento di sensibilizzazione rispetto al tema della nuova terza linea del termovalorizzatore destinata al trattamento dei fanghi attraverso la combustione e di aggregazione partecipativa al coordinamento. Invitiamo tutti e tutte ad unirsi al presidio per conoscerci, per confrontarci, per discutere, per sostenerci".

Ma non solo. "Cogliamo l’occasione per includere in questo ampio dibattito anche l’amministrazione di Casnate con Bernate e invitiamo giovedì 27 la sindaca Seregni Anna Celestina e l’assessora all’ambiente ed ecologia Alessia Imperiali (o loro delegati o delegate) a passare al presidio per un primo confronto" aggiunge il comitato che rappresenta Fridays For Future Como, Collettivo 84, Comitato Assemblee Popolari, Legambiente Cricolo “Angelo Vassallo” Como, Studenti Uniti, la consigliera Pierangela Torresani del Gruppo misto del Consiglio comunale di Como, Uniamo Grandate e We For The Planet – Studenti uniti per il clima.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie