Attualità
il dibattito

"Progetto Porta Sud delle Alpi": a Ponte Chiasso Svizzera e Italia a confronto sul futuro della dogana di Brogeda

Sarà presente anche il sindaco di Chiasso per parlare del futuro della città.

"Progetto Porta Sud delle Alpi": a Ponte Chiasso Svizzera e Italia a confronto sul futuro della dogana di Brogeda
Attualità Como città, 06 Giugno 2022 ore 14:51

"Progetto Porta Sud delle Alpi": a Ponte Chiasso Svizzera e Italia a confronto sul futuro della dogana di Brogeda.

"Progetto Porta Sud delle Alpi": a Ponte Chiasso Svizzera e Italia a confronto sul futuro della dogana di Brogeda

Questa sera, lunedì 6 giugno 2022, l'auditorium dell'oratorio parrocchiale di Ponte Chiasso ospita l'incontro "Progetto Porta Sud delle Alpi", organizzato dai quartieri di Como Nord. All'incontro, che inizierà alle 20.45, saranno presenti Elisabetta Patelli, architetto e ambientalista, che introduce la serata, Elena Fontana, architetto dello studio Demattè-Fontana che spiegherà il progetto, e il Gruppo Interdisciplinare Porta Sud delle Alpi. Sarà inoltre presente il sindaco di Chiasso, Bruno Arrigoni, che presenterà il futuro della sua città. La serata è aperta al pubblico ma gli organizzatori caldeggiano la partecipazione dei candidati sindaco e dei candidati consiglieri comunali dei quartieri di Como Nord.

"Con questo incontro vogliamo riprendere un discorso lasciato a metà nel 2019 e che coinvolge direttamente non solo Ponte Chiasso ma anche Monte Olimpino, Tavernola e Sagnino - spiega Patelli - E' il tentativo di aprire un tavolo di lavoro in cui l'Italia e Como devono esserci per portare le nostre richieste. Il progetto ricade, a livello realizzativo ed economico, per l'80% in Svizzera che prevede di realizzarlo nei prossimi dieci anni ma per Ponte Chiasso è un'occasione unica per liberarsi della dogana commerciale di Brogeda che ne blocca lo sviluppo e la rinascita. Quel quartiere è condizionato dalla dogana per rumore, inquinamento ambientale e traffico che penalizzano la qualità della vita".

"Il progetto prevede la modifica di dogane, stazioni, strade e autostrade - conclude Patelli - Non c'è ancora un progetto definitivo e per questo dobbiamo essere presenti per una progettazione partecipata".

Stephanie Barone

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie