Attualità
due giorni di attività

Seconda edizione del festival "Oikos - Abitare il confine": due giorni per docenti ed educatori

Lunedì 19 e martedì 20 settembre a partire dalle 18.00 presso la sede di AttivaMente laboratori e incontri per sperimentare la pienezza del qui e ora.

Seconda edizione del festival "Oikos - Abitare il confine": due giorni per docenti ed educatori
Attualità Como città, 03 Settembre 2022 ore 12:35

AttivaMente organizza la seconda edizione del festival Oikos - Abitare il confine, interamente dedicato al mondo della scuola. Due giorni di laboratori e incontri per sperimentare la pienezza del qui e ora.

Seconda edizione del festival "Oikos - Abitare il confine"

"Negli ultimi mesi ad AttivaMente abbiamo assistito a un fenomeno preoccupante: cresce sempre di più il numero di ragazze e di ragazzi che ci contattano per ricevere supporto rispetto a problematiche legate all’ansia. Un fenomeno, questo, in linea con i dati nazionali che indicano quanto il malessere psichico negli adolescenti sia in crescita - spiegano dalla realtà comasca - Le cause sono molteplici; tra
queste troviamo il dover far fronte alle conseguenze della pandemia, dei lockdown e della DAD, tutte situazioni che ben conosciamo e che hanno lasciato segni profondi nei nostri giovani. A volte l’ansia si manifesta in maniera più lieve, altre volte, purtroppo, assume contorni più difficili da affrontare: insuccessi scolastici, ridimensionamento della vita relazionale, comportamenti violenti, ritiro sociale".

"Non potendo rimanere indifferenti a questo fenomeno, AttivaMente ha deciso di dare il suo contributo nel contrastarlo, diffondendo il più possibile buone pratiche che siano accessibili a tutti - spiegano dalla cooperativa con sede in via Pastrengo - Per questo, dal mese di marzo, ragazze e ragazzi tra i 12 e i 18 hanno frequentato gratuitamente il corso di Mindfulness pensato apposta per loro, con un risultato sorprendente: oltre 60 iscritti con una percentuale di partecipazione pari al 100%. La maggior parte ha descritto in maniera positiva l’esperienza del corso, dichiarando di aver introdotto piccole pratiche di Mindfulness nella loro quotidianità".

Dal successo di questa esperienza un festival di due giorni dedicato solo a docenti ed educatori, con l’obiettivo di trasmettere le pratiche dell’introspezione, della cura di sé e della mindfulness come strumenti che ci permettono di rimanere nel qui e ora, diventando protagonisti delle proprie emozioni, del proprio mondo interiore e delle proprie azioni. Durante la due giorni di Oikos Scuole - Abitare il confine verranno così offerti momenti di formazione su come applicare, in primis a sé stessi, le tecniche introduttive alla Mindfulness e, in seguito, su come offrire delle esperienze di presenza e conoscenza di sé alle persone con le quali si lavora. Non solo. A conclusione della formazione sono previsti due momenti in cui i cinque sensi verranno pienamente coinvolti in esperienze fatte di sapori, di colori, di profumi.

Il programma

19 settembre 2022
Ore 18-20 | A stomaco vuoto | Pillole di mindfulness | Per me
Sperimentiamo insieme la pienezza del nostro essere qui e ora, in assenza di input dall’esterno. Perché indipendentemente dall’ambiente di apprendimento in cui insegniamo, attenzione e consapevolezza sono un vantaggio sia per l’insegnante che per lo studente.

Ore 19.45 | Assaggi | Chef Vittorio Tarantola - Il lavarello
Una storia di cibo, dove non solo ascoltare, ma anche sperimentare il confine tra mangiare e nutrirsi, tra cibo e nutrimento. Ci nutriremo consapevolmente, con del cibo che ha una storia.

20 settembre 2022
Ore 18 | A stomaco vuoto | Pillole di mindfulness | Per loro
È possibile offrire piccole esperienze di Mindfulness ai nostri allievi per favorire la calma, la presenza e affrontare con maggiore consapevolezza l’ansia e la frustrazione? Ovviamente sì. Capiamo come.

Ore 19.45 | Assaggi | Maestro Pasticcere Paolo Verga - La resta
Un’altra storia di cibo, dove non solo ascoltare, ma anche sperimentare il confine tra mangiare e nutrirsi, tra cibo e nutrimento. Ci nutriremo consapevolmente, con del cibo che ha una storia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie