Attualità
in edicola

Settant'anni dall'alluvione di Tavernerio: il paese ricorda le sue vittime

L’8 novembre 1951 ricorre l’anniversario dalla catastrofe che cambiò la storia del paese.

Settant'anni dall'alluvione di Tavernerio: il paese ricorda le sue vittime
Attualità Erba, 06 Novembre 2021 ore 07:00

Lunedì 8 novembre saranno trascorsi settant’anni dallo stesso giorno che nel 1951 cambiò la storia di Tavernerio, tracciandone la pagina più tragica. Proprio l’8 novembre 1951 il paese fu colpito da un’alluvione del torrente Cosia, che causò la morte di sedici persone. Dalla montagna si staccò una frana che finì nel fiume. Si formò una massa d'acqua enorme: il torrente in piena uscì dagli argini sotto la spinta dei detriti, tronchi, fango che si erano riversati nel torrente e si abbatté sulla valle.

Settant'anni dall'alluvione di Tavernerio: il paese ricorda le sue vittime

Una parentesi tragica nella storia del paese che non può, e non deve, essere dimenticata. Proprio per questo, è tuttora in realizzazione un monumento commemorativo che sarà collocato al cimitero di Tavernerio-Solzago, a commemorare la ricorrenza e onorare le 16 persone che settant’anni fa persero la vita. Intanto, nell'area dedicata alle vittime, nei giorni scorsi sono stati allestiti pannelli informativi, predisposti in collaborazione con le classi della scuola secondaria del Comprensivo «Don Milani» dell'anno 2020-2021. Altri pannelli sono stati installati all'ingresso della chiesa di san Martino e vi resteranno fino al 13 novembre: quel giorno è previsto un concerto per onorare il patrono a cui la chiesa è dedicata (alle 21, a cura delle corali di Tavernerio, Solzago e Ponzate; ingresso libero con green pass).

Tutti i dettagli sul Giornale di Erba da sabato 6 novembre 2021  in edicola
DA CELLULARE, SCARICA LA APP DEL GIORNALE PER SFOGLIARE L’EDIZIONE e da Pc clicca qui

Necrologie