Attualità
solidarietà

Settimana dei Lasciti Aism: un incontro informativo a Como

La presidente Amadeo: “Sostenere con una disposizione testamentaria l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla significa dare un futuro alla ricerca scientifica"

Settimana dei Lasciti Aism: un incontro informativo a Como
Attualità Como città, 24 Gennaio 2023 ore 09:48

Da una ricerca condotta da Walden Lab per il Comitato Testamento Solidale emerge che quasi 8 over 50 su 10 sanno oggi cosa sia un lascito solidale (79%): un dato in netta crescita rispetto al 55% del 2013, con un aumento di circa il 45% in 10 anni. Segno che le campagne di informazione e di sensibilizzazione sullo strumento di solidarietà legato al post mortem stanno rendendo sempre più consapevole la popolazione più adulta. La campagna informativa però prosegue: nella Settimana dei Lasciti AISM, che si tiene dal 23 al 29 gennaio 2023, anche a Como si terrà un incontro di informazione, in collaborazione con i Notai di Como e Lecco, per fare cultura sul lascito solidale, capace di garantire il futuro della ricerca e dare a tanti giovani con sclerosi multipla la speranza in una cura definitiva

Settimana dei Lasciti Aism: un incontro informativo a Como

Anche AISM parte con una campagna di sensibilizzazione sull’importanza del lascito testamentario, “Il futuro sei tu”, on air in questi giorni su stampa, web e digital e uno spot video da 60” in onda sulle principali tv e canali satellitari e realizza in tutta Italia una settimana di informazione sul tema.

In collaborazione e con il patrocinio del Consiglio Nazionale del Notariato, e con il sostegno della Federazione Nazionale Pensionati Cisl, dal 23 al 29 gennaio organizza 7 giorni di incontri su tutto il territorio nazionale con i notai e un evento nazionale virtuale di informazione e di sensibilizzazione, il 2 febbraio, durante il quale AISM e i notai daranno informazioni per spiegare e approfondire cosa prevede la legge italiana in materia di diritto successorio e per spiegare l’importanza, per ogni cittadino, di fare testamento e di decidere di contribuire a migliorare il futuro di migliaia di persone con sclerosi multipla e dei loro familiari con un lascito solidale.

Anche la Sezione Provinciale AISM di Como e il Collegio Notarile dei Distretti Riuniti di Como e Lecco partecipano all’evento con un incontro che si terrà mercoledì 25 gennaio alle ore 10 presso la Sala Comboni (Via Salvadonica 3 a Rebbio) per sensibilizzare, informare e soprattutto offrire un servizio di consulenza in materia successoria. All’incontro interverranno il notaio Federica Giazzi e i rappresentanti di AISM Como e FNP Cisl Como.

“Sostenere con una disposizione testamentaria l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla e la sua Fondazione significa dare un futuro alla ricerca scientifica per trovare la causa della SM e la cura definitiva e garantire oggi una buona qualità di vita” ha spiegato Roberta Amadeo, presidente della Sezione provinciale AISM di Como.

Durante tutta la campagna il numero verde dedicato ai lasciti AISM 800-094464 è disponibile per fornire tutte le informazioni necessarie. Così come il sito www.aism.it/settimanalasciti in cui saranno presenti tutte le informazioni inerenti alla settimana nazionale dei lasciti testamentari AISM e a cui sarà possibile registrarsi agli incontri territoriali con i notai e richiedere, anche on line, la guida gratuita dei lasciti testamentari. Realizzata da AISM in collaborazione e con il patrocinio del Consiglio Nazionale del Notariato con un linguaggio semplice e chiaro, la Guida aiuta a districarsi in una materia tanto complessa, come quella delle successioni, aiutando le persone interessate a fare scelte consapevoli.

La sclerosi multipla è una grave malattia del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e spesso progressivamente invalidante. Nel nostro Paese si registra una nuova diagnosi ogni 3 ore. La diagnosi avviene per lo più tra i giovani sotto i 40 anni e le donne. Il 10% della popolazione colpita non ha ancora compiuto 18 anni. La SM in età pediatrica si manifesta in un momento di piena crescita delle funzioni cerebrali, potendo portare all’insorgenza di problemi cognitivi e di disabilità fisica. Negli ultimi anni la ricerca ha fatto importanti passi avanti per rallentare la progressione della malattia e migliorare la qualità della vita delle circa 133 mila persone con SM in Italia, alle quali ogni anno si aggiungono 3.600 nuove diagnosi.  Ma la cura definitiva non è stata ancora trovata.

Chi è AISM

AISM, insieme alla sua Fondazione (FISM) è l’unica organizzazione nel nostro Paese che da oltre 50 anni interviene a 360 gradi sulla sclerosi multipla, indirizzando, sostenendo e promuovendo la ricerca scientifica, contribuendo ad accrescere la conoscenza della sclerosi multipla e dei bisogni delle persone con SM e dei loro caregiver, promuovendo servizi e trattamenti necessari per assicurare una migliore qualità di vita e affermando i loro diritti.

Seguici sui nostri canali
Necrologie