Attualità
STORIE SOTTO L'OMBRELLONE

Si trasferisce ad Abu Dhabi, diventa una stilista e collabora col Caffecchio

Il Giornale di Cantù regala ai lettori di Primacomo.it le più belle storie raccontate nel corso del 2021 sulle pagine del nostro settimanale. Una piacevole lettura sotto l'ombrellone.

Si trasferisce ad Abu Dhabi, diventa una stilista e collabora col Caffecchio
Attualità Canturino, 06 Agosto 2021 ore 09:29

Ha deciso di lasciare l’Italia e di trasferirsi ad Abu Dhabi, dove ha coronato il suo sogno di diventare una stilista. Dalla sua amicizia con Lorenzo Stocco è quindi nata l’occasione di mostrare le sue creazioni negli spazi del noto locale Caffecchio, in piazza Orombelli a Fecchio. Protagonista di questa storia è Monia, 43 anni, originaria di Canzo e trasferitasi ad Abu Dhabi nel 2017.

Si trasferisce ad Abu Dhabi, diventa una stilista e collabora col Caffecchio

"Qui ho aperto un’attività commerciale, una caffetteria italiane, in un piccola cittadina che trova poco distante dalla capitale - ha raccontato - Negli Emirati Arabi si vive molto bene. Certamente lo stile di vita è completamente diverso rispetto a quella che caratterizza l’Europa o l’Italia. Dal punto di vista del business però questa realtà offre molte più opportunità oggi, di quanto non possa fare l’Italia. Per fortuna anche nella gestione del Covid il Governo è stato molto efficace. Non c’è mai stata una situazione di emergenza, tutti siamo ora vaccinati e ogni settimana siamo sottoposti gratuitamente a tampone. Le attività commerciali sono aperte e la vita è quasi tornata alla normalità".

Accanto alla caffetteria, Monia ha avuto la possibilità di coronare un suo sogno. «Nello stesso tempo faccio la stilista, che è sempre stata la mia passione - ha proseguito la quarantatreenne - Creo abiti con sete provenienti da Como e più in generale da tessuti prodotti in Italia, che sono qualitativamente di altissimo livello».
Insieme a Lorenzo Stocco ha dato vita a numerose iniziative, che hanno avuto come location il locale a Fecchio.
«Ho avuto l’opportunità di conoscere Lorenzo e il suo locale, il Caffecchio, circa tre anni fa. E’ stata una casualità. Quella volta mi trovavo a Cantù e sono entrata nel suo bar. Abbiamo iniziato a parlare e ben presto siamo diventati amici. In quel momento ero all’inizio della mia attività e Lorenzo mi ha dato una grandissima mano a portare avanti il mio progetto di business».

L’amicizia tra Lorenzo Stocco e Monia è proseguita quindi negli anni, concretizzandosi anche in numerose forme di collaborazione tra la designer e l’attività del canturino. «Abbiamo lavorato insieme in diverse circostanze. Per esempio qualche tempo fa è capitata anche l’occasione di organizzare una sfilata di abiti da me disegnati presso il suo locale. E’ stata una bella esperienza, che ha avuto anche un ottimo successo». La stilista, che oggi risiede ad Abu Dhabi, ha raccontato anche le basi su cui poggia la collaborazione con il barista canturino. «Ho scelto di lavorare con Lorenzo perché è una persona brillante, sempre ricca di idee stimolanti. Inoltre il suo locale è certamente innovativo, originale non solo nel panorama dei bar comaschi. Proprio per questa ragione, insieme abbiamo pensato di realizzare una vetrina del suo bar, allestendola attraverso alcuni dei vestiti che ho personalmente disegnato. E’ un progetto che mi piace moltissimo e del quale sono estremamente contenta».

(Giornale di Cantù, sabato 24 aprile 2021)

Necrologie