Attualità
in edicola

Spotty, prima abbandonato ora deve affrontare un tumore: aperta la raccolta fondi per le cure

E' un segugio di soli 4 anni, ospite del canile "Gli Amici del Randagio" di Mariano da 2.

Spotty, prima abbandonato ora deve affrontare un tumore: aperta la raccolta fondi per le cure
Attualità Marianese, 25 Giugno 2022 ore 17:49

"A Spotty purtroppo è stato diagnosticato un mastocitoma che necessita di cure costose. Chiediamo supporto con una raccolta fondi e magari anche una famiglia che voglia regalargli una casa per affrontare al meglio questo percorso difficile". L’accorato appello arriva da Marco Folloni, responsabile del canile "Gli amici del randagio" di Mariano Comense.

Spotty, prima abbandonato ora deve affrontare un tumore

Spotty è un segugio di soli 4 anni, ospite del canile da 2. Molto probabilmente era stato addestrato per la caccia, ma avendo un carattere profondamente timido e timoroso dell’uomo, è stato abbandonato perché considerato non idoneo. "Dopo un controllo dal veterinario è emersa una forma tumorale molto aggressiva tra la zampa e il collo. La prospettiva è stata quella di fare un ciclo di chemio e terapie, in questo modo il tumore potrebbe ridursi e si potrebbe intervenire per rimuoverlo. Ci siamo trovati a dover decidere come agire, abbiamo valutato che si tratta di un cane ancora giovane, buono e davvero eccezionale".

Aperta la raccolta fondi per le cure

Da qui è partita quindi l’idea di aprire una raccolta fondi per sostenere la battaglia di Spotty.  Per supportare economicamente le sue cure, è possibile effettuare un bonifico all’Iban che riportiamo di seguito: IT20Y 084305 1100000000111824 mettendo come causale "Un aiuto per Spotty". Per conoscerlo o avere altre informazioni si può invece scrivere una mail a info@gliamicidelrandagio.it oppure telefonare in canile al numero fisso 031751653.

L’intervista integrale sul Giornale di Cantù da sabato 25 giugno 2022 in edicola
DA CELLULARE, SCARICA LA APP DEL GIORNALE PER SFOGLIARE L’EDIZIONE e da Pc clicca qui  

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie