Viabilità

Statale 36 chiusa dopo l'incendio del bus, il prefetto: "Stiamo lavorando con Anas"

Si cercano soluzioni alternative per i weekend

Statale 36 chiusa dopo l'incendio del bus, il prefetto: "Stiamo lavorando con Anas"
Attualità Brianza, 14 Luglio 2021 ore 15:01

Che oggi e domani potessero essere giornate da bollino rosso con la Statale 36 chiusa dopo l'incendio del bus, era da mettere in conto. Ma a preoccupare maggiormente gli automobilisti e i residenti dei paesi rivieraschi, è quello che succederà nel weekend. Un fine settimana di piena estate, con tanti lecchesi in partenza per le vacanze da trascorrere nelle località della Valtellina, e con tanti turisti desiderosi invece di passare delle belle giornate sul nostro Lago. Che il bollino rosso possa trasformarsi in bollino nero è il terrore un po' di tutti.

Statale 36 chiusa dopo l'incendio del bus, il prefetto assicura: "Stiamo lavorando con Anas"

Ad assicurare il massimo impegni per  ridurre al minimo i disagi è il prefetto di Lecco Castrese de Rosa che ieri ha convocato un tavolo per pianificare la gestione della viabilità. Un tavolo che ha avviato il piano di emergenza (ricordiamo che entro verrà istituito un doppio senso di marcia sulla SS36 per circa 12 Km mediante un bypass in corrispondenza di Bellano al Km 72 fino al Km 60+500 di Mandello del Lario, Fino a quel   momento per   i mezzi leggeri è in vigore  l’uscita ad Abbadia Lariana e la prosecuzione sulla SP72 fino a Bellano nonché la deviazione sulla SP62 per la reimmissione sulla SS36.  Per i mezzi pesanti, in direzione nord è prevista l’uscita ad Abbadia Lariana lungo la SP72 fino a Colico - Trivio di Fuentes. I mezzi pesanti che transitano in direzione sud dovranno prioritariamente percorrere la SS36).

"Ieri la prontezza di un autista, Mauro Mascetti, ha evitato una tragedia all'interno della galleria Fiumelatte sulla SS36 nei pressi di Varenna, per lo scoppio di un pneumatico che ha poi provocato l'incendio del bus che trasportava 24 ragazzi diretti a Livigno. Ha accostato nell'area di emergenza, ha fatto uscire i ragazzi e il loro accompagnatore, ha cercato di spegnere l'incendio con gli estintori, ha chiamato subito i soccorsi che prontamente si sono adoperati evitando ben più gravi conseguenze. Ho ringraziato ieri e stamattina l'autista Mauro per la sua prontezza, i nostri vigili del fuoco e i poliziotti della stradale che con professionalità hanno lavorato per evitare il peggio - sottolinea il prefetto de Rosa -  Ora stiamo lavorando con Anas per riaprire domani con il doppio senso di marcia l'importante arteria, mentre ieri tempestivamente insieme ai Sindaci e alla Provincia abbiamo fatto scattare il piano di emergenza con il traffico deviato sulla sp72, presidiata dalle forze di polizia e polizie locali".

Intanto, tra le ipotesi al vaglio c'è quella di dedicare nel pomeriggio di domenica entrambe le corsie in sud al traffico che dall'Alto lago scende verso Lecco. Una soluzione, che prevede quindi che il traffico che fluisce verso nord sia interamente deviato sulla Provinciale, spinta in particolare dalla Provincia

Necrologie