Attualità
A Como

Terza linea dell'inceneritore MoVimento 5 Stelle e Civitas: "Necessità di percorrere soluzioni alternative"

"Essenziale che Palazzo Pirelli e le altre forze politiche che siedono in Consiglio Regionale prendano una posizione".

Terza linea dell'inceneritore MoVimento 5 Stelle e Civitas: "Necessità di percorrere soluzioni alternative"
Attualità Como città, 07 Febbraio 2022 ore 15:07

Terza linea dell'inceneritore di Como: MoVimento 5 Stelle e Civitas ribadiscono la necessità di percorrere soluzioni alternative e chiamano in causa la Regione per dare una risposta definitiva.

Terza linea dell'inceneritore MoVimento 5 Stelle e Civitas: "Necessità di percorrere soluzioni alternative"

Stamattina, durante la conferenza stampa tenutasi in Comune a Como, Fabio Aleotti e Raffaele Erba – insieme agli esponenti di Civitas Guido Rovi e Bruno Magatti – hanno illustrato le ultime novità sulla controversa questione. "Dalla Commissione Speciale costituita dopo la nostra mozione congiunta presentata tre mesi fa, sono emersi fattori importanti da sottoporre all'attenzione di Regione Lombardia. La terza linea dell'inceneritore è un tema di competenza regionale perché è sottoposto al PAUR e dunque è essenziale che Palazzo Pirelli e le altre forze politiche che siedono in Consiglio Regionale prendano una posizione".

La terza linea dell'inceneritore dovrebbe smaltire anche i fanghi provenienti dai paesi della cintura comasca e dunque coinvolge necessariamente tutta la Regione. "Ci sono delle alternative alla terza linea dell'inceneritore. Durante l'audizione dei tecnici e degli esperti in Commissione abbiamo la certezza che esiste la concreta possibilità di smaltire i rifiuti con trattamenti diversi in grado di assicurare valorizzazione energetica e minor impatto ambientale. Chiederò personalmente nuove audizioni in Regione, sulla scia di quanto è stato fatto in Commissione a Como, per individuare il percorso migliore in grado di garantire tutela della salute e sicurezza nel segno della sostenibilità e dell'efficienza", ha aggiunto il consigliere regionale pentastellato Raffaele Erba.

"Proseguire l'indirizzo locale a livello regionale è il modo corretto di approcciare questo tema, coinvolgendo anche le altre forze politiche che già a Como hanno dimostrato di voler valutare attentamente gli impatti ambientali della terza linea", conclude Erba.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie