Attualità
l'incontro

Valduce, incontro con Asst e Ats per la pediatria. Erba (M5s) si attiva in Regione

Il consigliere pentastellato ha deciso di presentare un Ordine del giorno in Consiglio regionale.

Valduce, incontro con Asst e Ats per la pediatria. Erba (M5s) si attiva in Regione
Attualità Como città, 23 Luglio 2022 ore 10:33

Pronto Soccorso, attività di ricovero e specialistica ambulatoriale di pediatria: questi i temi affrontati nel primo incontro, avvenuto ieri, venerdì 22 luglio 2022, del tavolo di lavoro tra ATS Insubria, ospedale Valduce e Asst Lariana per rispondere ai bisogni di salute delle famiglie comasche. Un confronto nato dalla decisione della struttura sanitaria di via Dante di cessare a partire dal primo agosto le attività del Pronto soccorso pediatrico e del relativo reparto ospedaliero.

"L’Asst Lariana ha confermato e garantito il suo ruolo di presidio di riferimento nell’erogazione delle prestazioni sanitarie specialistiche - ha sottolineato la nota di Ats Insubria - L’ospedale Valduce ha ribadito la sua disponibilità ad adeguare la propria offerta, pur sottolineando le difficoltà recentemente dichiarate. Nei primi giorni della prossima settimana verranno effettuati ulteriori incontri di approfondimento, coinvolgendo anche i pediatri di libera scelta".

L'Ordine del giorno del consigliere regionale Erba

Nel frattempo il consigliere regionale Raffaele Erba del M5s ha deciso di presentare un Ordine del giorno al Consiglio regionale sul tema.

"Ho depositato con urgenza un Ordine del Giorno da discutere nelle sedute dedicate al Bilancio della prossima settimana perché credo che Regione Lombardia debba immediatamente intervenire per non privare l’utenza di un servizio così importante. Con questa scelta, i reparti dell’ospedale “Sant’Anna” saranno messi sotto pressione e chi vive in città dovrà necessariamente spostarsi a San Fermo della Battaglia in caso di necessità” ha commentato Erba.

“Impegnarsi per mantenere attiva la Pediatria e il Pronto Soccorso Pediatrico è un dovere a cui le forze politiche che siedono in Consiglio Regionale non possono sottrarsi - ha aggiunto - con l’Ordine del Giorno che ho depositato si dà formalmente l’impulso ad avviare un percorso per trovare una rapida soluzione ai disagi. È in Consiglio che si possono cambiare le sorti di questa pessima situazione e in questa sede dobbiamo concentrarci, altrimenti si butta solo fumo negli occhi ai cittadini".

“Già nel 2019 Regione Lombardia aveva costretto il Valduce a eliminare i due posti letto di terapia intensiva neonatale, spostando i pazienti sull'ospedale Sant'Anna. Dopo l’emergenza Covid, la Riforma della Legge Sanitaria votata dal Consiglio Regionale lombardo prevedeva l’alleggerimento del carico delle prestazioni mediche sugli ospedali principali - conclude - Ancora una volta però la maggioranza Fontana predica bene e razzola male confermando la sua totale incapacità di gestire la sanità della Regione più importante d’Italia”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie