A Cantù un parto in casa decisamente sprint: benvenuto Riccardo!

Ad assistere Ylenia c'era il marito Alessandro. "Due spinte e mi sono trovato mio figlio in braccio", ci ha raccontato ancora stupito.

A Cantù un parto in casa decisamente sprint: benvenuto Riccardo!
Canturino, 18 Gennaio 2020 ore 18:37

Non lo avevano certamente programmato così. Ora però, raccontando quei momenti, possono sorridere mentre guardano il loro piccolo Riccardo.

A Cantù un parto in casa molto “sprint”

Mancavano ancora 10 giorni alla data considerata il termine della gravidanza. Evidentemente però Riccardo aveva una grande fretta di nascere. Questa mattina, sabato 18 gennaio 2020, mamma Ylenia Ponti, 38 anni, si è svegliata con qualche dolore “sospetto” e dopo una doccia veloce aveva tutta l’intenzione di recarsi a Milano, dalla sua ginecologa per monitorare la situazione. Non c’è stato il tempo, tutto è successo in fretta. “Era in bagno e non riusciva ad alzarsi, il bambino stava per nascere – ci ha raccontato papà Alessandro Di Cola, 39 anni, – . Erano circa le 10.30, sono bastate due spinte e Riccardo era già tra le mie braccia”. Con loro c’era anche il papà di Ylenia che ha chiamato il 118.

Ora il piccolo sta bene. Visto il parto lampo è stato messo in incubatrice ma solo in via precauzionale. Mamma e papà sono già pronti a coccolare il nuovo arrivato. Buona vita!

 

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve