A Como torna la Settimana dell’Infanzia

Le scuole, la Pinacoteca civica e Villa Olmo ospiteranno le diverse iniziative del programma con attività rivolte a bambini e ragazzi dai 3 ai 18 anni, ai loro genitori e familiari.

A Como torna la Settimana dell’Infanzia
Como città, 16 Novembre 2018 ore 15:17

Da lunedì 19 a domenica 25 novembre a Como torna la Settimana dell’Infanzia: le scuole, la Pinacoteca civica e Villa Olmo ospiteranno le diverse iniziative del programma con attività rivolte a bambini e ragazzi dai 3 ai 18 anni, ai loro genitori e familiari.

A Como torna la Settimana dell’Infanzia

L’obiettivo dell’iniziativa è mettere al centro i bambini e i ragazzi, le loro esigenze, i loro desideri, la loro spontaneità attraverso il gioco, la creatività, la scoperta, la riflessione e il confronto. L’origine sta nella Convenzione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza approvata il 20 novembre del 1989 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Con la Settimana dell’Infanzia, il Comune di Como vuole richiamare l’attenzione sui diritti fondamentali che devono essere riconosciuti e garantiti a tutti i bambini e a tutte le bambine del mondo.

La rassegna proporrà giornalmente eventi che coinvolgeranno bambini, ragazzi e genitori in spettacoli, giochi, laboratori creativi, incontri formativi tenuti da esperti esterni di comprovata esperienza, passeggiate creative in alcune aree verdi della città.

Iniziativa per la prevenzione delle patologie croniche e per la corretta alimentazione

Il filo conduttore della maggior parte delle iniziative sarà la corretta alimentazione, in linea con la Convenzione dei diritti dell’infanzia che sancisce, tra l’altro, il diritto dei bambini ad avere un’alimentazione sana e adeguata. Scopo principale sarà quello di formare sulla prevenzione di alcune patologie croniche che possono insorgere durante l’infanzia e l’adolescenza. Ogni bambino e ragazzo ha il diritto di beneficiare di qualunque misura che possa renderlo in grado di raggiungere la migliore condizione di salute possibile.

Tutti gli eventi sono gratuiti. L’unico sforzo richiesto in alcuni casi alle famiglie è la prenotazione, quando necessaria per offrire attività organizzate al meglio.
Clicca qui per maggiori informazioni sul programma delle iniziative.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia