l'evento

A Villa Bernasconi arriva “Dipingimi su seta”, l’atelier di pittura su seta

Sabato 15 febbraio, dalle 15 atelier di pittura su seta in occasione del finissage della mostra dedicata a Marcello Dudovich. 

A Villa Bernasconi arriva “Dipingimi su seta”, l’atelier di pittura su seta
Canturino, 13 Febbraio 2020 ore 10:16

Sabato a Villa Bernasconi si terrà “Dipingimi su seta”, atelier di pittura in occasione del finissage della mostra dedicata a Marcello Dudovich. 

Villa Bernasconi: “Dipingimi su seta” atelier di pittura su seta

Sabato 15 febbraio, dalle 15.00, a Villa Bernasconi si terrà “Dipingimi su seta”,  atelier di pittura su seta in occasione del finissage della mostra dedicata a Marcello Dudovich.  L’atelier sarà l’occasione per imparare a dipingere su seta alcuni motivi e decori che hanno simboleggiato l’Art Nouveau e la Belle Époque. L’ispirazione verrà proprio dall’arte fotografica e pittorica di Marcello Dudovich e da Villa Bernasconi, la Casa che parla. Si esplorerà il mondo della seta, le sue origini, il ciclo produttivo e la metamorfosi, insieme alle splendide opere del famoso artista e pubblicitario che per molto tempo ha dedicato il suo lavoro al mondo della moda. Durante il laboratorio, a cura di Rosanna Pressato, si dipingeranno piccoli foulards da indossare, accompagnati dalle note musicali di compositori e musicisti d’epoca e in particolare dalle note di Erik Satie. La prenotazione è obbligatoria.

Per l’iscrizione compilare il format nel sito di Villa Bernasconi www.villabernasconi.eu/eventi/dipingimi-su-seta

Costo per partecipante: 28 euro incluso materiali, attrezzature, piccolo foulard di seta ed entrata al Museo.

Rosanna Pressato

Artista poliedrica si è dedicata alla pittura come decoratrice, illustratrice, pittrice scenografa e negli ultimi anni come performer in sinestesia con altre arti in particolare la musica. È direttrice artistica dell’Atelier Sinestesie di Como dove conduce corsi di pittura e scultura e sinestesie per adulti e bambini. Collabora da molti anni con musicisti e compositori che la vedono protagonista come artista visiva in progetti sinestetici. La collaborazione con Andrea Talmelli, musicista, compositore, direttore dei conservatori di Reggio Emilia e Parma e attualmente direttore della Società di Musica Contemporanea di Milano, la sta portando ad esplorare nuove possibilità di linguaggi comuni tra le arti. Nella riscoperta delle Arti Applicate e del Design è tornata alla sua prima passione lavorativa di dipinto su tessuto dipingendo la seta e creando disegni per tessuto per aziende di abbigliamento moda comasche, partecipando con i suoi lavori a Premier Vision Paris.

Il museo di Villa Bernasconi

Non un museo nel senso tradizionale del termine, bensì un’esperienza fatta di suggestioni e connessioni guidate dalle #vocidivilla: un percorso innovativo e interattivo tra contenuti multimediali, oggetti e documenti storici in prestito da collezioni museali e private, ma anche attraverso esperienze multisensoriali.

La villa è uno dei rari esempi di architettura Liberty sul Lago di Como: venne edificata tra il 1905 e il 1906 su progetto dell’architetto Alfredo Campanini come “casa alla moda” per l’ingegnere Davide Bernasconi che, originario di Milano, fondò le omonime Tessiture Seriche a Cernobbio sul finire del XIX secolo.

Il museo è il fulcro di “Liberty Tutti”, progetto sviluppato dal Comune di Cernobbio in partenariato con la Cooperativa Sociale Mondovisione per creare un modello di gestione sostenibile di Villa Bernasconi che valorizzi il coinvolgimento dei giovani, sia in termini di creatività che di professionalità, avvalendosi anche delle nuove tecnologie. Per questo motivo le installazioni interattive sono state realizzate da Sfelab, Olo Creative Farm, Rataplan, Antiorario Video.

“Liberty tutti” è cofinanziato da Fondazione Cariplo (Bando Patrimonio Culturale per lo sviluppo. Anno 2015). L’iniziativa è stata inoltre realizzata con il contributo di Regione Lombardia (Bando Territori Creativi, finalizzato alla promozione dei temi moda e design attraverso le nuove tecnologie) e prevede il coinvolgimento, a vario titolo, di numerose e importanti istituzioni museali e culturali del territorio e non solo, come la Pinacoteca Civica di Como, il Museo della Seta, il Museo del Cavallo Giocattolo, il Teatro Sociale di Como, l’Associazione Arte&Arte, Como Città dei Balocchi, Fondazione Alessandro Volta, Fondazione Arte Nova.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia