l'operazione

Abborda una 16enne e tenta di violentarla: arrestato 35enne canturino

Il Gip ha riqualificato il reato in prostituzione minorile.

Abborda una 16enne e tenta di violentarla: arrestato 35enne canturino
Canturino, 02 Settembre 2020 ore 09:30

Abborda una 16enne e tenta di violentarla: arrestato dalla Polizia Locale grazie all’aiuto degli amici della ragazza 35enne canturino.

Abborda una 16enne e tenta di violentarla

Giovedì 27 agosto 2020 erano passate da poco le 22.30 quando la pattuglia di controllo della Polizia Locale di Cantù veniva allertata da un gruppo di ragazzi in via San Giuseppe che sbracciavano vistosamente nel tentativo di catturarne l’attenzione.

Una volta raggiunti, gli agenti hanno saputo che il conducente di un’auto aveva indotto una loro amica (una 16enne residente a Cantù) a salire in auto, dirigendosi verso il Comune di Figino Serenza. Gli agenti riuscivano, per il tramite dei compagni della vittima, a mettersi in contatto con quest’ultima, attraverso chiamate vocali e messaggio WhatsApp, venendo a conoscenza che il veicolo stava facendo ritorno in Cantù.

Occultato il proprio mezzo di servizio in un accesso laterale di via S. Giuseppe, gli agenti hanno notato il passaggio a forte velocità di un’auto che corrispondeva alla descrizione fornita dai ragazzi, che hanno notato all’interno la presenza dell’amica.

E’ iniziato quindi un inseguimento e gli agenti hanno raggiunto l’auto poco dopo, approfittando del fatto che il veicolo segnalato aveva rallentato fino a fermarsi per far scendere la ragazza la quale appariva in forte stato di agitazione. Mentre il conducente veniva bloccato, la vittima era condotta sul veicolo di servizio nel duplice tentativo di rasserenarla da un lato ed acquisire ogni informazione utile per la ricostruzione dei fatti.

Ne è emerso che A.P., 35enne italiano residente in città, era conosciuto dalla vittima ma non lo frequentava. La ragazza ha spiegato che l’uomo l’ha portata a Figino Serenza, nella zona delle scuole, dove una volta fermato il veicolo, aveva iniziato a subire delle molestie (tentativi di baciarla e palpeggiamenti), ma lei si era opposta verbalmente e fisicamente ritraendosi sul sedile, ripetendo di riportala dai suoi amici.

Stante i fatti il 35enne è stato arrestato per violenza sessuale con l’aggravante legato alla minore età. Nel frattempo sopraggiungeva sul posto in ausilio una pattuglia dell’Arma dei Carabinieri che coadiuvava gli operanti nelle operazioni. Nel corso della notte e di tutta la giornata successiva sono stati acquisiti il referto medico e le dichiarazioni della vittima ma anche che a carico del canturino c’era un precedente per violenza sessuale risalente all’anno 2014.

Il Pubblico Ministero ha disposto la carcerazione dell’arrestato presso la casa circondariale. Nella giornata di lunedì 31 agosto, il G.I.P. teneva l’interrogatorio di garanzia, riqualificando il reato in prostituzione minorile ed adottando l’ordinanza di custodia cautelare in carcere in attesa del processo.

Galbiati: “Notizie del genere scuotono l’animo”

Il sindaco, Alice Galbiati, commenta così l’operazione dei suoi agenti: “I fatti oggetto dell’intervento della nostra Polizia Locale, che ringrazio come donna prima ancora che Sindaco, sono estremamente gravi perché concernono il delicato tema della violenza sulle donne, oggetto di specifici interventi legislativi ed iniziative comunali di sensibilizzazione. Nel pieno rispetto della presunzione d’innocenza e dell’autonomia della magistratura inquirente e giudicante, notizie del genere scuotono l’animo”.

L’Assessore la Sicurezza e Legalità Maurizio Cattaneo, aggiunge: “Il Comando, ancora una volta, ha dimostrato, la propria capacità professionale, la dedizione e l’attenzione al centro così come alle periferie, dal rispetto delle norme sul contenimento della diffusione del COVID – 19 con servizi anche ad alto impatto, al pattugliamento di luoghi ed aree sensibili secondo un piano illustratomi dal Comandante che ho avuto modo di apprezzare. Si pensi che dall’inizio dell’anno è già la sesta persona che viene tratta in arresto. Ringrazio anche l’Arma dei Carabinieri per la sempre preziosa collaborazione”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia